Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Salute: il morbo di Parkinson ha un odore e i ricercatori stanno sviluppando un test

I ricercatori hanno sviluppato un test per identificare il morbo di Parkinson utilizzando l’olfatto troppo sviluppato di una donna scozzese che era sposata con un paziente.

È difficile immaginare che il morbo di Parkinson abbia un odore. Tuttavia, questo è ciò che i ricercatori dell’Università di Manchester hanno appena dimostrato consentendo loro di sviluppare un test. È stata la donna scozzese, Joy Milne, a rendere possibile questo vero progresso, come racconta la storia telegrafo. Ha detto ai ricercatori di aver notato che l’odore di suo marito è cambiato dalla sua morte e che 6 anni fa la malattia è stata diagnosticata dai medici. Ho notato un odore sgradevole e l’ho descritto come “muschiato”. È stato suo marito, medico lui stesso, a rendere possibile l’incontro con i ricercatori di Edimburgo.

L’odore di “muschio” è associato alla modifica del sebo

I ricercatori hanno quindi iniziato a lavorare con questa donna scozzese e hanno scoperto che era in grado di identificare le persone con il morbo di Parkinson annusando le loro magliette. È persino riuscita a individuare l’abito di una persona non ancora diagnosticata che è stata diagnosticata in seguito.

I ricercatori hanno sviluppato con successo un test nella fase di ricerca che viene eseguita utilizzando un batuffolo di cotone che viene strofinato sul collo di un paziente. Se convalidato, rappresenterebbe un importante progresso scientifico. La malattia può causare un’alterazione del sebo. prima della comparsa dei sintomi neurologici. La diagnosi precoce consentirà una migliore cura del paziente.

Studi sull'”odore” di altre malattie

Le insolite capacità olfattive di questa donna scozzese sono legate a una malattia rara di cui soffre. Gli scienziati le hanno anche chiesto di vedere se annusava altre malattie come il cancro e la tubercolosi.

READ  Due ragazzi di 13 anni puntano una pistola contro un insegnante

Secondo il sito web della Fondazione per la ricerca medica, in Francia ci sono circa 200.000 persone con il morbo di Parkinson. L’83% è stato diagnosticato dopo i 50 anni. È la seconda malattia neurodegenerativa dopo il morbo di Alzheimer secondo Inserm. È la seconda causa di disabilità motoria negli adulti dopo l’ictus, conferma il sito del Ministero della Solidarietà e della Salute. La patologia è 1,5 volte più comune negli uomini che nelle donne.