Attualità EVIDENZA Salerno video

Solenne cerimonia per la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

Salerno. Momenti solenni e commossi questa mattina in Piazza Amendola in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, di cui ricorre quest’anno il 98° anniversario.

Nell’ambito delle celebrazioni si è tenuta una solenne cerimonia, alla quale hanno partecipato le massime autorità  religiose, civili e militari e le associazioni dei combattenti e d’arma.

Dopo l’alzabandiera di rito è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

«Ricorre oggi una data ricca di significato – si legge nella lettera del Presidente – suggello dell’Unità Nazionale raggiunta ed espressione della riconoscenza del Paese per il contributo alla sicurezza della comunità nazionale e internazionale offerto dalle Forze Armate. Donne e uomini in uniforme che oggi, in un contesto che se pur lontano dalle guerre di annientamento del secolo scorso, servono il Paese con gli stessi valori di lealtà, impegno e umanità, propri alla nostra storia.

Lo strumento militare rivolge la sua attenzione alla salvaguardia della vita dei nostri concittadini e della stabilità internazionale, mettendo in evidenza qualità e capacità professionali e collaborando con Paesi alleati ed amici, per realizzare un ambiente nel quale possano prosperare la pace e lo sviluppo dei principi democratici e dei diritti della persona, nel rispetto delle differenti culture e sensibilità.

Il terribile terremoto che ha devastato intere comunità del Centro Italia, ha messo in luce, ancora una volta, il pronto e fondamentale contributo delle Forze Armate, in concorso e con il coordinamento della Protezione Civile, nell’assistenza della cittadinanza duramente colpita.

Con pari generosità ed altruismo i nostri militari continuano a salvare vite nel Mediterraneo in una crisi che ha assunto dimensioni epocali, meritando la riconoscenza generale.

Con questi sentimenti rivolgo il mio augurio ed un caloroso saluto a tutti i soldati, i marinai, gli avieri, i carabinieri, i finanzieri e al personale civile della difesa che, con impegno e grande professionalità, operano in Italia e nelle missioni internazionali di pace.

Un particolare pensiero vada a tutti i militari impegnati in missioni in Patria e all’estero, dai Balcani all’Afghanistan, dal Corno d’Africa alla Libia e al Mali, dal Mar Rosso al Mediterraneo, dal Kuwait all’Iraq, dal Libano alla Palestina.
Viva le Forze Armate, viva la Repubblica!»

La ricorrenza del 4 novembre viene celebrata anche con le iniziative “Caserme Aperte” e “Caserme in Piazza” durante le quali è possibile visitare strutture militari aperte al pubblico e musei, assistere a cerimonie di commemorazioni in diverse aree del territorio nazionale.

Tutti i palazzi della Difesa inoltre, come lo scorso 2 giugno, sono coperti dalla bandiera italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi