Comunicato Stampa Cultura e Spettacolo Eventi EVIDENZA Salerno Teatro

Salerno, questa sera l’ultima di Maldoriente

Si conclude questa sera la rassegna Femminile palestinese Maldoriente presso la Sala Pasolini di Salerno a cura di Maria Rosaria Greco

Questa sera alle 21 presso la Sala Pasolini di Salerno si terrà Maldoriente, l’ultimo appuntamento della rassegna  Femminile palestinese, a cura di Maria Rosaria Greco per Casa del Contemporaneo.

Lo spettacolo teatrale, ideato e interpretato da Serena Gatti, è liberamente ispirato ai romanzi della scrittrice ed architetto palestinese Suad Amiry, professore dell’Università di Bir Zeit in Cisgiordania e direttore del Riwaq Centre for Architectural Conservation, che scrive: “La strada cambia, come quando torni a casa e trovi che la casa non c’è più”.

Lo spettacolo racconta le vicende di una donna palestinese costretta a vivere da clandestina nella propria terra natale, in cui il paesaggio viene trasformato, giorno dopo giorno, dal colonialismo da insediamento. È la storia di una donna per la quale tutto diventa difficile: gli appuntamenti con il fidanzato, la cerimonia di nozze e persino ottenere la carta di identità, fra continue perquisizioni e valige in mano.

Maldoriente non è una pièce con scene di sangue, di denuncia urlata, ma diventa un dura colpo con la semplice descrizione di una vita quotidiana crudele, animata da ricordi dolorosi, da dubbi, da pensieri contrapposti e struggenti. Serena Gatti che, fra musica e danza, evoca i sentimenti di un popolo: speranze, delusioni, pazienza, rassegnazione, ironia, impotenza, frustrazione, paura, rabbia, ma anche forza, resistenza, riscatto. Sono i pensieri di una donna simbolo di questo popolo la cui unica aspirazione è il rispetto verso i propri diritti umani e civili calpestati.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi