Attualità Campania Salerno

Salerno, la CISL FP conferma il segretario Antonacchio

Al Centro Sociale di Salerno, al termine dei lavori del V° Congresso Territoriale della CISL Funzione Pubblica di Salerno, Pietro Antonacchio viene riconfermato come Segretario Generale.

Salerno. Si conclude con la riconferma del segretario provinciale di Salerno Pietro Antonacchio il V Congresso della CISL Funzione Pubblica. Cambia parzialmente la segreteria ai riconfermati Vincenzo Della Rocca e da Regina Mari viene designata al coordinamento femminile Teresa Genoino.

Il nuovo Consiglio Generale sarà composto dai 34 delegati Ecco gli eletti: Pietro Antonacchio, Miro Amatruda, Gioacchino Bartiromo, Gaetano Biondino, Giuseppe Cicalese, Paola D’Adamo, Giordano Maria D’Ambrosio, Maria Grazia D’Amore, Antonio De Sio, Alfonso Della Porta, Vincenzo Della Rocca, Iolanda Di Zuzio, Maroussia Draganova, Michele Faiella, Raffaele Gaeta, Antonio Galatro, Giovanna Giordano, Maurizio La Rocca, Regina Mari Giovanni Mendola, Cesare Pannucci, Giuseppa Peluso, Luigi Pergamo, Vito Pumpo, Antonio Ristallo, Liliana Russo, Cosimo Salvati, Giovanni Santonicola, Annarita Savastano, Nicola Sessa, Salvatore Vaiano, Michele Viciconte, Raffaele Vitale e Michele Viviani. Al congresso sono intervenuti anche i segretari generale della CGIL FP e UIL FPL di Salerno: Angelo De Angelis e Donato Salvati.

I lavori sono stati presieduti dalla Segretaria Generale della CISL FP della Campania, Doriana Buonavita e dal Segretario Generale della UST di Salerno, Matteo Buono e che ha visto la partecipazione dei segretari di categoria della Università, Pasquale Passamano, Felsa Cisl Giusy Petitti, Cisl Medici dr. Francesco Marino, FIM Vincenzo Ferrare, Pensionati Giovanni Dell’Isola, Inas Cisl Antonio Chillemi e i segretari generali delle province di Caserta e Irpinia-Sannio, rispettivamente Nicola Cristiani e Antonio Santacroce.

Il tema del congresso incentrato sulla capacità di un sindacato di riuscire a declinare i bisogni dei giovani e delle comunità di riferimento in strategie finalizzate a garantire nuova occupazione e esigibilità dei diritti fondamentali sanciti dalla nostra carta costituzionale: giustizia, sanità e salute, istruzione e sicurezza ma soprattutto “libertà alla ricerca della massima felicità possibile, aspetto che benché non sancito dalla nostra costituzione, oggi più che mai sta diventando un elemento unico ed essenziale della nostra vita che contiene tutti gli altri.”

“E’ stato un vero congresso – afferma Pietro Antonacchio – e di questo sono grato a tutti i delegati. Il momento generale è complesso e difficile. Cercheremo di trovare strategie vincenti per evitare ulteriori peggioramenti e avviare percorsi di ripresa, garanzia e difesa dei diritti fondamentali dei lavoratori e di tutte le loro famiglie”.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi