Attualità Campania Napoli

Sale da gioco, il TAR da ragione al Comune di Napoli: ok la riduzione degli orari

slot machine stretta del TAR laredazione

Nel Dicembre 2015 il Comune di Napoli aveva adottato varie misure per contrastare la ludopatia. Tra queste la riduzione degli orari di lavoro delle Sale gioco. Contro il Comune, 20 Società per un presunto danno patrimoniale.

Napoli. Giusta la riduzione degli orari di funzionamento delle sale da gioco voluta dal Comune partenopeo. Il TAR Campania si è così pronunciato respongendo i ricorsi avviati da circa 20 società che hanno richiesto la sospensione del “Regolamento sale da gioco e giochi leciti“, approvato all’unaminità dal Consiglio Comunale di Napoli lo scorso Dicembre 2015. Nel Regolamento, al fine di contrastare il rischio di dipendenza da gioco d’azzardo che colpisce un consistente numero di persone, soprattutto di minori, come documenta il Garante per l’Infanzia, tra le condizioni è prevista che gli unici orari di funzionamento siano dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23, tutti i giorni, festivi compresi. Il danno economico paventato dai ricorrenti non è stato riconosciuto come un danno immediato da parte del TAR che, allo stesso tempo, ha condannato i ricorrenti al pagamento delle spese processuali accessorie. Al fianco del Comune di Napoli nell’operazione di contrasto al fenomeno della ludopatia, varie associazioni locali e nazionali come Federconsumatori Campania, il comitato “Mettiamoci in Gioco”, che si sono, tra l’altro, costituiti in giudizio.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi