fbpx
Campania Cronaca EVIDENZA Salerno

Sala Consilina, fa esplodere casa con la convivente. Arrestato 48enne per omicidio

Rapine

Follia a Sala Consilina dove un uomo ha svuotato due taniche di benzina in casa. Ha dato fuoco facendo esplodere l’abitazione al cui interno c’era la convivente morta poche ore dopo al “Cardarelli” di Napoli.

Illesi i tre figli, arrestato l’uomo per omicidio ora piantonato all’ospedale di Polla (SA).

Omicidio pluri-aggravato per futili motivi, crudeltà e premeditazione della propria compagna convivente 32enne e per incendio doloso. Questa l’accusa formulata al 48enne che ha prima cosparso la casa della giovane donne di benzina poi ha dato fuoco facendo esplodere l’abitazione con la donna dentro. La convivente ha riportato gravissime ustioni. Portata d’urgenza all’ospedale Cardarelli di Napoli è morta poche ore dopo. Sul posto i militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, il 118 e i vigili del fuoco.