Benevento Campania Rugby Salerno Sport

Rugby, derby tra dragoni vinto dall’Arechi. Vincono anche i normanni under 18

Segnali positivi per Finamore e compagni, che portano a casa il bottino pieno (4 punti + 1 di bonus) nella sfida coi Dragoni Sanniti. Buona la prima per la franchigia territoriale dei Normanni, vittoriosa col Campobasso.

Salerno. Arriva la prima vittoria con bonus per l’Arechi Rugby, e coincide con la difficile trasferta di Benevento che ha dato tanti spunti positivi alla formazione gialloblù. Alcune defezioni nella formazione tipo non hanno infatti impedito a Finamore e compagni di interrompere la lunga serie positiva dei Dragoni Sanniti, imbattuti proprio dalla sfida con l’Arechi Rugby di due anni fa, con il punteggio finale di 16 a 40. Ben sei le mete segnate, contro le 2 + un piazzato a firma Dragoni Sanniti, non rappresentano però un motivo per cullarsi.

Luca Lambiase, allenatore in seconda dell’Arechi Rugby, nonchè vice-presidente, nonostante il campo pesante abbiamo vinto contro i Dragoni sanniti

“Aspettavamo questa partita perchè avrebbe dato allo staff tecnico una serie di dati importanti in vista delle prossime partite – spiega il vice Lambiase – Il campo non è stato di aiuto, molto appesantito dalle piogge dei giorni scorsi e di questa mattina, ma ha tenuto comunque molto bene e non ci ha impedito di giocare il nostro rugby, seppur a sprazzi. Complimenti ai Dragoni Sanniti, squadra ordinata che saprà far bene in questa regular season, ma soprattutto complimenti ai ragazzi che hanno saputo portare a casa un risultato molto importante grazie ad un eccellente lavoro di mischia ed una buona tenuta della linea trequarti”.

Tanti cambi durante la gara con l’esordio dal 1′ di Camardelli

Una serie di cambi in formazione, tra i quali spicca l’esordio stagionale dal 1° minuto di Camardelli: “Antonio è un ragazzo molto volenteroso – sottolinea Lambiase – che ha voluto riavvicinarsi al rugby dopo qualche anno di inattività ed è riuscito a reinserirsi al meglio in una squadra già ben allestita. Questa opportunità da titolare non nasce per caso, mi auguro continui con costanza per l’intera stagione”.

In campo anche gli U18 che festeggiano la prima di campionato con una vittoria contro gli Hammers di Campobasso

Buona la prima per la formazione under 18 (formazione al completo in foto) della franchigia territoriale dei Normanni, impegnata in casa (per l’occasione al campo “Manganelli” di Avellino) con gli Hammers di Campobasso: dopo un primo tempo combattuto e terminato con lo svantaggio parziale di 5 a 10 per i molisani, i ragazzi della franchigia hanno saputo alzare la testa e chiudere l’incontro con il risultato finale di 17 a 10.

Soddisfatto del risultato ma desideroso di migliorarsi ulteriormente l’head-coach della squadra under 18, Generoso Falivene

“Sono sicuramente soddisfatto del risultato, vincere alla prima di campionato nonostante l’avversario ostico è il miglior messaggio che questi ragazzi potevano lanciare a loro stessi. Ho però visto una partita dai due volti, con sprazzi di buon gioco collettivo e fasi di gioco assolutamente in antitesi con quanto provato durante gli scorsi allenamenti. Ho voglia di trasmettere ai ragazzi un’idea precisa di gioco, che ho visto praticare in alcune fasi della partita ma senza la convinzione necessaria che servirà per poterci divertire durante l’intero campionato. Più di tutto, ci tengo a precisarlo, mi è piaciuta l’idea di gruppo che si è da subito creata, con i tanti ragazzi non rientranti tra i convocati che hanno seguito da vicino e sostenuto i loro compagni di avventura. Il rugby, quello vero, è soprattutto questo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi