Agro Nocerino Cronaca Politica

Roccapiemonte: l’indennità del sindaco per costruire un quarto pozzo

Roccapiemonte

Roccapiemonte convive da tempo con problemi idrici. Il sindaco devolve la sua indennità per costruire il quarto pozzo comunale.

Il Comune di Roccapiemonte è tra i pochi a non aver esternalizzato la gestione dell’acqua. Tuttavia, nonostante la presenza di tre pozzi comunali, il problema della carenza idrica è ancora di stretta attualità.

Carmine Pagano ha rinunciato per il terzo anno consecutivo all’indennità di carica. «Il mio stipendio e tutte le altre risorse a me spettanti saranno destinate a scopi sociali e trasferiti ad altri capitoli di bilancio».

Una parte di queste somme sarà utilizzata per la realizzazione del quarto pozzo comunale, a cui già si sta lavorando. «Con questo pozzo – ha aggiunto il primo cittadino – nutro la speranza di poter risolvere il problema della carenza idrica».

Il pozzo non sarà l’unica opera finanziata con le indennità del sindaco. I fondi saranno infatti utilizzati anche per fini sociali e per la nuova toponomastica.

Nuovi fondi per il Puc

Il sindaco Pagano ha annunciato anche l’ottenimento di un nuovo finanziamento regionale, pari a 10 mila euro. Servirà per ultimare il progetto del nuovo Piano Urbanistico Comunale, per il quale si sta intensificando il lavoro di redazione e ultimazione.

Infine, il primo cittadino ha sottolineato che per la riqualificazione dello stadio “Ravaschieri”, i fondi erano stati stabiliti già da qualche anno.

«Questa Amministrazione sa perfettamente quali sono le priorità per rendere Roccapiemonte una città migliore. Tuttavia, le progettualità presentate nel programma elettorale vanno portate avanti e completate, nel rispetto di chi ha sostenuto le nostre idee».

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi