Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ritiro contro la siccità: siamo fuori dai guai?

Grazie al ritorno delle perturbazioni oceaniche all’inizio del mese, la situazione è nettamente migliorata sul fronte della siccità. Quindi, possiamo dire che ora siamo fuori dai guai?

Nonostante abbia piovuto nelle ultime settimane, il livello della Loira (qui a Ingrandes-le-Fresne-sur-Loire) è molto basso per la stagione.
Nonostante abbia piovuto nelle ultime settimane, il livello della Loira (qui a Ingrandes-le-Fresne-sur-Loire) è molto basso per la stagione.

Un piccolo miglioramento si trasforma in un notevole miglioramento. Dopo diversi mesi di blocchi anti-vortice, le turbolenze atlantiche (finalmente) sono arrivate in Francia. All’inizio del mese si è registrata una prima ondata di perturbazioni piovose, mentre all’inizio della settimana è iniziata una nuova manifestazione di turbolenza. se Le precipitazioni che attraversano il Paese non vengono risparmiate dalla regionesono più abbondanti in alcune regioni, come in corso o vicino ai Pirenei in particolare, promette una continua riduzione della siccità.

La 45ª Divisione è ancora in allerta

Se nominato 45 dipartimenti sono ancora soggetti a ordinanze che limitano l’uso dell’acqua Notevolmente alto per questo periodo dell’anno, ma comunque in calo. All’inizio del mese, oltre il 60% dei dipartimenti ha valutato la siccità come “allerta” o “crisi”. Questo miglioramento è dovuto al ritorno delle perturbazioni oceaniche Dopo un susseguirsi di stagioni con poca pioggia. Pertanto, è stato necessario attendere la fine dell’autunno per vedere il ritorno delle piogge regolari, a volte abbondanti. Così, Sono stati nella Corsica più generosa negli ultimi giorni con cento millimetri Aiaccio e fino a 120 mm sul rilievo. Anche i Paesi Baschi erano preoccupati Attraverso forti piogge con circa 84 mm caduti in 36 ore a Bidash70 mm in Orthez o 62 mm in Biaritz.

Nonostante queste precipitazioni, l’indice di umidità del suolo è ancora carente. Questo è particolarmente vero nel sud-est, dove quest’anno le piogge autunnali sono state rare. È addirittura al minimo storico entro la fine di novembre nelle sezioni Pirenei Orientalivorrei fHérault. D’altra parte, il miglioramento sembra essere più marcato tra la Bretagna e la Normandia in quanto non vi è più un editto in vigore. governatore Coates d’Armor Coloro che temevano un’interruzione dell’acqua entro la fine dell’anno hanno visto scomparire la minaccia. Stessa nota nel Tarn dove lo sviluppo, seppur positivo, è più contenuto. L’OccitaniaRegione baka Il Midwest rimane finora la regione meno favorita.

READ  La difficile ricostruzione psicologica dei profughi arrivati ​​in Francia, “sono tutti traumatizzati”.

Il tempo secco perpetuo ritorna a dicembre

Con la pioggia degli ultimi giorni e le previsioni per la fine del mese, la probabilità che il 2022 sia l’anno più secco sta diminuendo.. Il record, attualmente detenuto nel 1989 con una media nazionale di 707 mm, può ora detenere il suo titolo. Ma attenzione, il 2022 non ha ancora detto la sua ultima parola! Gli ultimi trend di lungo periodo confermano quanto vi diciamo da mesi: Ci stiamo dirigendo verso un inverno che sarà molto più freddo e secco del solito. Ed è quello che ci aspetta all’inizio di dicembre, con assenza di precipitazioni e talvolta un freddo notevole.

La pioggia prevista per i primi di dicembre sarà particolarmente gradita, lasciando il posto a un potente uragano.
La pioggia prevista per i primi di dicembre sarà particolarmente gradita, lasciando il posto a un potente uragano.

Così, Acque sotterranee Il suo periodo di ricarica va dall’inizio dell’autunno alla fine dell’inverno Sono ancora lontani dal tornare alla normalità. Il suo livello è ancora considerato “basso” o addirittura “molto basso” dal BRGM, il Bureau of Geological Research and Mining. Quindi ci saranno ancora molte turbolenze nei prossimi mesi, ma le tendenze stagionali non vanno in quella direzione. E così mentre La siccità superficiale (siccità agricola) è alle nostre spalleE il Problema di siccità idrologica (prosciugamento di acque sotterranee e serbatoi) Non è stato ancora risolto. La situazione potrebbe rimanere tesa per tutto l’inverno. Seguire…