fbpx
Attualità Campania Salute

Risparmio energetico e fonti rinnovabili, due soluzioni per salvaguardare il pianeta

Cresce la popolazione a livello mondiale che, unitamente al continuo sviluppo, sta portando i consumi di energia a livelli mai raggiunti in precedenza.

Questo determina un continuo esaurimento di risorse fossili utilizzate per produrre energia e una crescita delle emissioni in atmosfera climalteranti.

Per salvaguardare il pianeta da questi cambiamenti che alla lunga generano effetti negativi sull’ambiente che ci circonda, i governi a livello mondiale hanno adottato delle strategie volte al risparmio energetico e allo sfruttamento delle fonti rinnovabili per la produzione di energia.

Tali soluzioni devono essere applicate sia a larga scala nel settore produttivo e industriale, sia in quello domestico, con la finalità di risparmiare energia anche nel campo residenziale.

Certo è che le soluzioni di risparmio energetico e quelle legate alla produzione di energia sono ancora abbastanza onerose, da qui l’importanza di sviluppare e rendere disponibili tecnologie meno costose e che permettano l’accesso agli incentivi fiscali, favorendo una reale diffusione delle rinnovabili.

Una delle principali soluzioni a livello residenziale per sfruttare le energie rinnovabili è rappresentata dai pannelli fotovoltaici, impianti che producono energia elettrica sfruttando la radiazione solare.

Oggi i prezzi di questo genere d’impianti e la possibilità di accedere a sgravi fiscali, hanno reso tali sistemi maggiormente appetibili per l’installazione in ambito residenziale.

Esistono moltissime tipologie d’impianto fotovoltaico in commercio, che favoriscono l’integrazione dei pannelli con l’architettura degli edifici, soluzioni vantaggiose come quelle ad esempio proposte da E.ON, che rendono l’abitazione più efficiente e permettono di avere un concreto risparmio nella bolletta energetica, con tempistiche di rientro dall’investimento contenute e uno staff a completa disposizione che garantisce un’assistenza per tutta la vita dell’impianto.

Film sottile, facciate e tegole fotovoltaiche sono solo alcune delle soluzioni disponibili oggi per l’installazione di un impianto fotovoltaico domestico, sistemi sempre più curati dal punto di vista estetico e funzionale, che permettono di produrre energia elettrica per autoconsumo o per la cessione alla rete nazionale di distribuzione.

Oltre alla produzione di energia elettrica esistono anche soluzioni dedicate alla produzione di acqua calda, quello che è chiamato solare termico, sistema che produce acqua calda da utilizzare negli impianti di casa.

Questo sistema presenta un fluido interno che una volta riscaldato dalla luce solare trasferisce il calore all’acqua utilizzata negli impianti di casa.

Una terza soluzione per lo sfruttamento delle energie rinnovabili in ambito domestico sono le pompe di calore, sistema composto di una sonda geotermica che si dirama in profondità nel terreno e che recupera il calore del sottosuolo trasferendolo in superficie attraverso un fluido termoconvettore.

La pompa sfrutta il calore portato in superficie distribuendo lo stesso per tutta l’abitazione al fine di riscaldare gli ambienti.

L’ultima soluzione riguardante l’ambito domestico, anche se meno diffusa delle altre, è quella del micro-eolico, un impianto di piccole dimensioni che sfrutta la ventosità del luogo al fine di produrre energia che potrà essere sfruttata per autoconsumo o per cederla alla rete nazionale di distribuzione.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi