Campania Cava de' Tirreni Viabilità

Rinvio apertura SP75, Italo Cirielli: “Siamo alla farsa”

“Presenteremo interrogazione per avere chiarimenti”

“E’ vergognoso l’ennesimo slittamento della riapertura al transito della SP75, la strada provinciale che collega San Cesareo di Cava de’ Tirreni alla frazione Dragonea di Vietri sul Mare. Ormai siamo alla farsa”. Lo denuncia, in una nota, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Italo Cirielli.

“Non ci sono più scuse – continua Cirielli – sono passati ben otto mesi e, dopo essersi rimbalzati la responsabilità su chi dovesse intimare al proprietario privato del costone di procedere con i lavori di messa in sicurezza, ancora oggi Comune di Cava e Provincia di Salerno non sono in grado di riaprire la strada. La Provincia, in particolare, aveva promesso ai cittadini che i lavori sarebbero terminati entro e non oltre il 26 aprile, dopo un primo rinvio di dieci giorni. Siamo di fronte, quindi, all’ennesima presa in giro targata Pd. Come Fratelli d’Italia – conclude Cirielli – presenteremo un’interrogazione all’Amministrazione comunale e alla Provincia per conoscere le reali motivazioni di questo ritardo, che sta continuando a provocare disagi alla circolazione veicolare e danni economici, commerciali, affettivi/familiari a residenti e commercianti”. 

Leggi anche: SP75 “Avvocatella”, mancata riapertura: i cittadini pronti a scendere in strada

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi