Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rinviare lo spegnimento del reattore Tihange 2 per garantire abbastanza elettricità quest’inverno? Angie dice no al governo

Il governo ha chiesto a Engi di posticipare la chiusura del reattore di Tihange 2 dal 1° febbraio alla fine di marzo 2023 per contribuire a garantire la sicurezza dell’approvvigionamento elettrico questo inverno. Per l’azienda energetica è troppo tardi, ha scritto Le Soir sabato.

Venerdì il governo ha approvato un piano che permetterebbe al Paese di superare l’inverno senza problemi energetici e di mostrare solidarietà ai vicini. Per raggiungere questo obiettivo, il governo ha anche chiesto a Enge di estendere l’attività di Tihange 2 durante la stagione invernale. L’azienda energetica ritiene che l’estensione di Tihange 2, anche solo per due mesi, non lo sia “impossibile”.

Ciò non è possibile rispetto agli imperativi della sicurezza nucleare

“Non è possibile prendere in considerazione la situazione concreta, e considerare frettolosamente tale scenario, senza fare i necessari studi preliminari, riguardo agli imperativi della sicurezza nucleare — di cui siamo gli unici responsabili e che è la nostra prima preoccupazione — e limitazioni tecniche”, dice Anne-Sophie Hugé, portavoce di Engie.

“Ma rimaniamo consapevoli dei rischi e, come abbiamo sempre fatto, adotteremo tutte le misure ragionevoli per contribuire a garantire questa sicurezza dell’approvvigionamento”, Il portavoce ha aggiunto.

READ  Il ministro dell'Economia e del Lavoro, Pierre-Yves Dermann, ha respinto la richiesta del sindacato