fbpx
Attualità Campania Salerno Salute

Ricomincio a cucinare, la nuova iniziativa di Moto Perpetuo onlus

ricomincio a cucinare_ moto perpetuo

Ricomincio a cucinare, la nuova iniziativa dell’associazione Moto Perpetuo onlus dedicata ai malati di Parkinson

Ricomincio a Cucinare. Un invito, un input aperto ai familiari e malati di Parkinson promosso dall’associazione Moto Perpetuo. Il primo incontro è per giovedì 18 ottobre a Battipaglia. Dalle ore 17.00 alle 19.00, presso la Tenuta Marrandino, in via Fosso Pioppo, volontari, familiari e pazienti si incontreranno per conoscere meglio cosa preparare per i pasti quotidiani e quali piatti cucinare.  Tre incontri con interessanti cooking class dedicate ai pasti principali, senza dimenticare lo spuntino.

L’iniziativa, realizzata insieme agli chef, Alessandro Chiavi e Hicham Hykam, prevede consigli pratici su come sviluppare un piano alimentare idoneo. Un corso di cucina dove, in un’ottica di sicurezza, saranno illustrate tecniche culinarie per modificare la consistenza dei cibi, in modo da renderli facilmente ingeribili, senza alterare il gusto, l’aspetto e le proprietà nutrizionali.

Il corso ha tra gli obiettivi quello di prevenire la malnutrizione dovuta alla difficoltà di masticazione e deglutizione, che si ripercuotono sulla sicurezza e sui tempi di consumo dei pasti, fattore questo, che causa disagio non solo nei pazienti, ma anche nei caregiver.

Tra i temi affrontati negli incontri, a cura degli specialisti, anche i consigli per ottimizzare l’efficacia dei farmaci anti Parkinson con una dieta accurata.

Un modo per insegnare ai pazienti affetti da Parkinson le strategie per un’alimentazione sicura e consapevole, senza rinunciare alla convivialità e ai piaceri della tavola, è la finalità del progetto ‘Ricomincio a cucinare”,  commenta Alfonso Mauro, presidente dell’associazione Moto Perpetuo di Salerno, che da oltre dieci anni è vicina alle persone affette da malattie neurodegenerative e ai loro familiari.

La proposta è piaciuta all’Accademia Limpe-Dismov, l’istituzione scientifica che raccoglie gli operatori coinvolti dalla malattia di Parkinson, tanto da essere premiata nel corso del IV congresso dell’associazione che si è svolto a Roma il 24 maggio scorso.

“L’idea- prosegue il presidente -nasce dal confronto tra vari specialisti tra cui neurologi, nutrizionisti, psicologi, e geriatri di creare un laboratorio di prevenzione ad alto impatto sociale volto ad educare i malati di Parkinson e i loro caregiver verso una ‘gestione attiva’ della salute a tavola, per aiutarli ad affrontare le problematiche quotidiane non solo sul versante motorio, ma anche su quello nutrizionale.”

Per gli incontri occorre prenotare contattando la segreteria dell’associazione al numero 333.4803481

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi