Attualità EVIDENZA Politica

Referendum Costituzionale: cosa cambia con la vittoria del Sì

Con la vittoria del Sì al referendum costituzionale verranno modificati gli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione.

La novità più importante riguarda il taglio del numero dei parlamentari, che saranno ridotti da 945 a 600. Alla Camera i deputati diventeranno 400 (attualmente sono 630), con gli eletti nella circoscrizione Estero che scendono da 12 a 8. I senatori, invece, passano da 315 a 200, con una diminuzione anche nella circoscrizione Estero da 6 a 4. Inoltre la riforma prevede che nessuna Regione possa eleggere meno di 3 senatori (finora erano 7), fatta eccezione solo per il Molise (2) e la Valle d’Aosta (1).

Diminuendo il numero dei parlamentari verranno conseguentemente modificati la legge elettorale e i regolamenti parlamentari.

Con la vittoria del Sì al referendum come prima cosa, alle prossime consultazioni, si eleggeranno 200 senatori e 400 deputati, per un totale di 345 parlamentari in meno rispetto all’attuale legislatura.

Un effetto immediato con la vittoria del Sì dovrà esserci per quel che riguarda la legge elettorale. Il sistema elettorale vigente infatti, il Rosatellum, dovrà essere modificato con una sforbiciata visto che andrebbero ridisegnati i collegi elettorali.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi