Dicembre 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Recensione di Mario + Rabbids Sparks of Hope: i due universi vanno di pari passo!

Nel 2017, Ubisoft e Nintendo hanno tentato un matrimonio inaspettato ma meraviglioso. I due giganti dei videogiochi hanno deciso di mescolare i loro universi: Super Mario da una parte e Rapids dall’altra. Il tutto in un fantastico gioco di tattiche a turni. Alla fine, ci sono voluti cinque anni prima che il sequel vedesse la luce. È stato lungo ma l’attesa è valsa la pena!

Matrimonio quasi completo!

Prima nota: funziona ancora anche la fusione tra il mondo dell’idraulico baffuto e il mondo dei conigli pazzi. Perché sì, è più di un semplice incontro tra questi due mondi, è una vera fusione con personaggi ibridi come Mario Coniglio. È anche pieno di umorismo e riferimenti. In breve, è davvero divertente! È andato tutto bene (anche se abbiamo provato alcuni cali di frame rate su Switch OLED) con cinque mondi diversi e colorati, bellissime scene e animazioni, musica orchestrale e un sacco di animazioni davvero fantastiche.

Un gioco pieno di strategia

Come il suo predecessore, Mario + Rabbids: Sparks of Hope è ancora un gioco tattico a turni, in qualche modo simile alla saga X-COM per gli esperti. Il giocatore costruisce la sua squadra con tre personaggi dei nove disponibili. Ognuno ha un’arma e un’abilità specifiche. Alcuni sono specializzati in attacchi e cure divergenti, come Rabbit Peach, per esempio. Altri devastano la mischia come Mario Bunny. Infine, ogni personaggio può essere integrato con una o due Scintille, una piccola creatura magica che si sblocca nel corso dell’avventura (ce ne sono 30!) che permette di utilizzare attacchi o poteri speciali durante le partite.

READ  PlatinumGames semble vouloir se lancer pleinement dans le jeu service

I team Ubisoft hanno introdotto molte nuove funzionalità in questo sequel. Il fattore principale è senza dubbio il fatto di non dover muovere i suoi personaggi rispettando un certo numero di forzieri. Questo porta più libertà e dinamismo. Ma ogni personaggio mantiene comunque un raggio di movimento limitato e spesso è necessario pensare con attenzione e usare saggiamente il “salto di squadra” per guadagnare un vantaggio sugli avversari.

bella età

Se Mario + The Rabbids: Sparks of Hope è basato sulle battaglie, ci sono anche fasi di esplorazione, missioni secondarie, soluzioni di puzzle e giochi mentali. Ci sono cinque modalità da esplorare e dozzine di nemici diversi da selezionare per batterli meglio. Il gioco offre tre modalità di difficoltà ed è quindi alla portata di tutti i giocatori. Ma non lasciarti ingannare dal fatto che sia colorato e folle, è comunque un gioco che a volte può essere impegnativo e richiede un po’ di buon senso.

Dall’inizio alla fine, Mario + Rabbids: Sparks of Hope è un gioco davvero divertente. È incredibile e quasi divertente gestire la tua squadra alla perfezione e implementare con successo strategie reali per abbattere il nemico.

Infine, è presente anche la shelf life. Ci sono volute 14:50 per raggiungere i titoli di coda dopo una lunga e dura battaglia finale durata quasi un’ora. E se ti prendi il tempo per esplorare ogni mondo nei minimi dettagli e completare tutte le missioni secondarie, avrai più di 20 ore di gioco.Anche la rigiocabilità è importante. Provando nuove squadre, strategie e combo, ogni gioco è diverso e il divertimento del gioco è sempre lì. Un gioco assolutamente avvincente, divertente e innovativo da scoprire su Switch! 4,5 / 5

READ  une puce plus puissante que sur les Galaxy S22 a priori

Dai un’occhiata alla panoramica del gioco: