Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rassicurare i marocchini sulle condizioni di salute del re Mohammed VI

Non c’è dubbio che la salute del re Mohammed VI sia di grande interesse tra i marocchini. Senza offesa per alcuni, la trasparenza del palazzo reale sulla salute del re non è iniziata da oggi. Da quando è salito al trono, il re Mohammed VI ha sempre scelto di tenere il suo popolo, al quale è legato da un contratto fiduciario, informato dello stato di salute comunicando le proprie malattie.

Così, il 26 agosto 2009, il Palazzo Reale ha annunciato, tramite il medico personale del Re, che Sua Maestà era stata posta in un periodo di convalescenza di cinque giorni a causa di un’infezione che non aveva preoccupato la sua salute. E nel 2014 il palazzo reale ha anche riferito della salute del re rilevando che Maometto VI presentava, oltre alla bronchite, i sintomi di un forte raffreddore accompagnato da febbre. Nel 2017, un portavoce del palazzo reale ha rivelato di aver subito un intervento chirurgico all’occhio sinistro. Nel 2018, si dice ancora allo stesso modo che l’ambasciatore è stato operato al cuore a Parigi presso la clinica Ambroise Barry.

Nel primo pomeriggio di domenica 29 settembre 2019, un comunicato stampa della Corte reale ha informato il pubblico che il re Mohammed VI non avrebbe partecipato ai funerali dell’ex presidente francese Jacques Chirac. La corte reale ha anche precisato che il re ” Recentemente ha avuto una polmonite acuta bilaterale di origine virale“, Richiede ” Riposo medico per alcuni giorni» che è prescritto dal suo medico personale. Nel 2020, il re marocchino è stato operato al cuore presso la clinica del palazzo reale di Rabat. Il professor Lahcen Belimani, medico personale del re, ha dichiarato ieri in una dichiarazione: Il re aveva contratto il virus COVID-19 in forma asintomatica, quindi è stato fissato un periodo di tregua da parte di Sua Maestà per alcuni giorni ».

READ  azienda | Meteo in Provenza: domani le temperature scenderanno temporaneamente

Questo comunicato stampa, oltre ad altre dichiarazioni rilasciate ufficialmente negli ultimi anni, è arrivato ad informare l’opinione pubblica sulla salute del re, che ha posto fine a un’era in cui i marocchini non sapevano nulla della salute del loro re. Mohamed Choucair, storico, antropologo, ricercatore ed esperto militare, ha detto a Hespress che ” L’annuncio delle condizioni di salute del re non è di per sé una novità in Marocco. Il defunto re Hassan II aveva precedentemente informato il pubblico delle sue condizioni di salute. Anche se ha preferito mantenere calmo il cancro dopo i test a New York . L’esperto marocchino ha proseguito spiegando che ” Era l’unica informazione relativa alla salute del defunto re e non è stata pubblicata”. .

Choucair lo ha sottolineato La comunicazione sulle condizioni di salute del re mette fine a voci e spiegazioni che possono nutrirsi del silenzio il mio contattonotando che Re Mohammed VI sta seguendo lo stesso approccio con maggiore forza e un ritmo costante Lo specialista in storia e antropologia ha detto: “ Il re, da quando è salito al trono, ha perseguito una politica di vicinanza ed è sempre stato vicino ai cittadini, sia durante le sue visite che durante gli incontri ufficiali. “.Il re era sempre vicino a qualche gruppo fragile”, e ha sottolineato Choucair.Ciò si riflette nella sua politica di comunicazione basata sulla chiarezza e la vicinanza”.. Lo ha concluso il nostro interlocutoreIl re Mohammed VI ha preferito la politica della chiarezza, a differenza di alcuni leader di paesi la cui gente non sa nulla della salute dei loro leaderLo ha ulteriormente aggiuntoLa Royal Court sta cercando di prevenire voci e notizie false emettendo corrispondenze ufficialiNella stessa dichiarazione, Mohamed Choucair ha ammesso che “Un sistema politico basato sulla centralizzazione e sul ruolo del re I suoi movimenti, compresa la sua salute, devono essere in primo piano perché l’assenza del re influisce sul funzionamento del sistema..