Dicembre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questo è quello che ho fatto durante la spesa…

Anna Bagot, 60 anni, stava facendo la spesa da Lidl quando ha mangiato anacardi per controllare la qualità del prodotto. In quel momento, l’infermiera inglese si è trovata a confrontarsi con un membro dello staff che la accusava di furto.

Poi l’infermiera ha spiegato di aver precedentemente acquistato un sacchetto scaduto al supermercato e che voleva assaggiarlo per assicurarsi il prossimo acquisto. Spiega che l’accusa di furto “l’ha lasciata senza parole”.




Dai video

Da allora un portavoce della Lidl ha affermato che “chiedono gentilmente che i prodotti vengano acquistati prima che vengano consumati”.

Da parte sua, l’esperta di sesso ha trovato il momento “davvero terribile”. “Ero così spaventata. Non è che sto pranzando; era mezza noce. È così ridicolo”, ha detto.

Sullo sfondo della crisi economica, ha spiegato Anna Bagot, giustificando il suo gesto: “La frutta secca è un lusso e non tutti possiamo rischiare soldi per cibo che potrebbe essere scaduto”. Ha aggiunto di avere il cancro: “Ho appena fatto 25 sessioni di chemioterapia e, con tutto quello che succede nel mondo, le noci non sembrano avere importanza per me”.

Da parte sua, la catena di vendita al dettaglio ha completato la sua risposta affermando che se “un cliente non è soddisfatto di un prodotto, lo incoraggiamo sempre a contattare il nostro team di assistenza clienti”.

Per Anna la scelta è fatta. “Non tornerò”, ha risposto.

READ  Incendi del Colorado soffocati dalla neve | globalismo