Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Quando l’Africa investe in buone infrastrutture sanitarie

(Agence Ecofin) – Secondo i dati di un rapporto dell’African Health Agenda International Conference (AHAIC) pubblicato nel 2021, solo 615 milioni di africani (meno della metà della popolazione del continente) hanno accesso a cure sanitarie adeguate. Poiché la pandemia di Covid-19 ha esposto poco più delle vulnerabilità del sistema sanitario africano, i leader sono diventati consapevoli dell’urgente necessità di soddisfare i bisogni di salute pubblica e proteggersi dai rischi di nuove malattie. Ciò significa investimenti significativi nelle infrastrutture sanitarie.

Sfide da superare per costruire infrastrutture di qualità in Africa

Secondo un rapporto dell’African Development Bank pubblicato nel 2021, un terzo degli africani vive più di due ore da un servizio sanitario e c’è una grave carenza di letti ospedalieri, attrezzature mediche e medicinali. Inoltre, appena il 50% dei centri di assistenza sanitaria di base situati nell’Africa subsahariana avrà accesso ad acqua potabile o energia elettrica affidabili. Mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità consigliato Ha un rapporto di 7 medici e 30 posti letto ospedalieri ogni 10.000 abitanti, mentre nell’Africa subsahariana ce ne sono rispettivamente solo 1 e 10.

Se la necessità di infrastrutture, sia quantitativamente che qualitativamente, non è in dubbio alla luce di questi dati, allora i paesi faticano a costruirne a sufficienza sul proprio territorio. La sfida principale da affrontare è la finanza. La spesa annuale dei leader africani per le strutture sanitarie rappresenta solo il 17% dei 26 miliardi di dollari necessari per problemi di salute nel continente. Inoltre, per mantenere nel tempo la qualità delle infrastrutture, è necessario anche garantire una buona manutenzione, che, per mancanza di risorse, resta una sfida costante nel continente.

READ  Scopri le immagini più belle catturate dal telescopio spaziale James Webb

Soluzioni all’orizzonte

Risolvere la questione delle infrastrutture sanitarie in Africa non richiederà solo una forte volontà politica da parte dei leader, ma anche la partecipazione di tutti gli attori economici e decisori.

Nella loro ricerca di finanziamenti per costruire infrastrutture di qualità, i paesi africani possono fare appello a istituzioni finanziarie come la Banca africana di sviluppo, il cui sostegno è essenziale. Il problema è già una delle questioni discusse dalla Fondazione, che sta cercando di trovare soluzioni concrete adatte ai paesi interessati. Tra le altre azioni finora intraprese, la Banca africana di sviluppo guadagno Lo scorso febbraio per la strategia delle infrastrutture sanitarie, la prima della sua storia.

Questo problema sarà ancora una volta al centro delle discussioni in occasione degli African Investment Forum Market Days che si terranno dal 2 al 4 novembre 2022 ad Abidjan (Costa d’Avorio), poiché la demografia dell’Africa aumenterà notevolmente nel prossimo decennio e le esigenze sanitarie aumenteranno continuare a crescere. .

insieme a Agenzia 2365