Luglio 2, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Qual è la percentuale di rischio di ricovero più bassa con Omicron rispetto a Delta? Un ampio studio rivela nuovi numeri

Secondo il lavoro, le persone con Omicron avevano la metà del rischio di essere ricoverate in ospedale rispetto a quelle con delta. Il rischio di essere ricoverato in terapia intensiva è stato ridotto di circa il 75% e il rischio di morte di oltre il 90%.

Delle oltre 52.000 persone con omicron seguite da questo studio, nessuna ha richiesto il supporto vitale, rispetto a 11 delle circa 17.000 persone con delta.

Inoltre, la durata media del ricovero è stata di 1,5 giorni per l’Omicron, rispetto a circa 5 giorni per Delta.

Questa analisi è stata eseguita utilizzando i dati del California Hospital System, Kaiser Permanente, nel mese di dicembre 2021, quando entrambe le variabili erano ampiamente prevalenti.

Questi dati rafforzano quelli accumulati dalla popolazione di altri paesi, ad esempio in Sud Africa o in Gran Bretagna. Ma anche chi ha dimostrato – negli animali o al di fuori del corpo umano – che l’omicron si moltiplica più nelle vie aeree superiori (naso e gola) che nei polmoni, dove iniziano le forme gravi di Covid.

Lo studio, che non è stato ancora esaminato, è stato condotto da ricercatori dell’Università della California, Berkeley, Kaiser Permanente e Centers for Disease Prevention and Control (CDC).

“Lo studio ha preso in considerazione parametri importanti come età, sesso, infezione passata da SARS, stato vaccinale e comorbidità”, ha detto mercoledì il direttore del CDC Rochelle Wallinsky, citando a lungo lo studio durante una conferenza stampa.

Lo studio ha spiegato che i risultati mostrano che Omicron è “intrinsecamente meno pericoloso” di Delta, e non solo che le persone più immunocompromesse (dopo una precedente infezione o vaccino) ora lo contraggono.

READ  Come lo zar Pietro il Grande, Vladimir Putin vuole "riprendersi ciò che appartiene alla Russia"

Inoltre, se questo lavoro rileva la ridotta efficacia dei vaccini contro le infezioni associate a Omicron, la protezione rimane comunque significativa contro le forme gravi della malattia.

Nonostante tutto, ha sottolineato la Walinsky, l’infezione molto grave di Omicron ha portato automaticamente a un gran numero di ricoveri, mettendo a dura prova un sistema sanitario il cui personale era già stato messo a dura prova per due anni.

Il Paese registra attualmente una media di 750.000 nuovi casi al giorno e circa 1.600 decessi al giorno.

Più di 150.000 persone sono attualmente ricoverate in ospedale con Covid-19 negli Stati Uniti, un record.