Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Putin avverte che le sanzioni avranno conseguenze “catastrofiche” per l’energia

L’ulteriore utilizzo della politica sanzionatoria potrebbe portare a conseguenze più gravi, non esagerate e persino disastrose per il mercato energetico mondiale.Il signor Putin ha avvertito.

Le sanzioni contro la Russia causano molti più danni ai paesi che le impongono proprioLo ha ripetuto, una frase che ripete ogni volta che vuole, riferendosi ai prezzi elevati dell’energia nei paesi occidentali.

Ha espresso la sua gioia per il fatto che altri paesi produttori di petrolio stiano resistendo alle richieste occidentali di aumentare la loro produzione di petrolio per compensare il boicottaggio del petrolio russo e prevenire aumenti dei prezzi.

L’attacco di Mosca di fine febbraio in Ucraina ha innescato un’ondata senza precedenti di sanzioni occidentali, compreso l’embargo sul petrolio russo imposto da Bruxelles e Washington.

In risposta alle sanzioni occidentali, nelle ultime settimane Mosca ha ridotto le spedizioni di gas agli europei, che rimangono fortemente dipendenti dagli idrocarburi russi nonostante i loro recenti sforzi per diversificare i loro fornitori.

Pertanto, il transito del gas russo attraverso l’Ucraina ha raggiunto un minimo storico a giugno. A ciò si aggiunge la crescente preoccupazione in Germania, alla vigilia della chiusura completa del gasdotto Nord Stream 1 da lunedì per lavori di manutenzione.

Di conseguenza, i prezzi dell’energia sono aumentati vertiginosamente, facendo salire l’inflazione con il rischio di frenare in modo permanente consumi e crescita.

READ  Live - Guerra in Ucraina: "La Russia vuole cancellare l'Ucraina dalla mappa del mondo"