Cultura e Spettacolo EVIDENZA

Il puppit di De Luca raccoglie 5000 euro per l’emergenza Coronavirus

Il puppit del governatore campano ha raccolto 5000 euro per il potenziamento delle strutture ospedaliere campane per l’emergenza Coronavirus

“Il puppit ha raccolto la somma stabilita all’inizio di questa avventura.”

A raccontarcelo, Chicco Paglionico dei Villa PerBene.

Chicco come mai avete deciso di rispolverare il puppit del governatore?

In realtà non è mai andato in vacanza. Come Villa PerBene siamo entrati in corso al format di base nato da una idea di Luigi Marmo, Francesco Paglioli e Dario Renda. Questa volta ci siamo soffermati sull’emergenza coronavirus e lanciato una raccolta fondi benefica.

Ci spieghi brevemente come vi siete organizzati?

In pratica io, Francesco D’Antonio e Andrea Monetti prepariamo i test. A Leandro Cioffi, il compito di registrare l’audio, a Francesco Paglioli il compito di occuparsi della scenografia.

Tutto da casa ovviamente?

Si, certo. Un lavoro di smart working realizzato su internet.

Un prodotto di successo a guardare le visualizzazioni?

Direi proprio di sì. Le aziende ne hanno compreso subito le potenzialità chiedendoci di essere presenti nei video con i loro prodotti e noi abbiamo sviluppato questa maratona benefica di raccolta fondi da donare direttamente sul conto corrente predisposto dalla Regione Campania per l’emergenza Coronavirus. La somma è destinata al potenziamento delle strutture sanitarie regionali.

Quanto avete raccolto? Avete raggiunto l’obiettivo?

Abbiamo raccolto quanto stabilito all’inizio: 5000 euro. Le aziende hanno donato direttamente sul conto della regione. Noi abbiamo ricevuto direttamente lo screenshoot del bonifico.

E il pubblico come ha risposto?

Oltre le visualizzazioni, tantissime, i commenti che riceviamo non si contano. Quello che più stupisce sono i commenti che alcuni utenti rivolgono al pupazzo. A volte sembra che si rivolgano direttamente al governatore con pareri e suggerimenti sull’emergenza.

Ora che avete concluso la raccolta il puppit cosa farà?

Per ora si paleserà nuovamente per l’arrivo della Pasqua. Poi vedremo cosa farà “il vostro”, intanto vi invitiamo a seguire la nostra pagina facebook e ovviamente #restateacasa.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi