Attualità Campania Cava de' Tirreni Lavoro Politica

Proteste anti-lockdown a Cava. Ecco cosa dicono i politici.

Del Vecchio e Cirielli concordi: “No alla chiusura di tutto”.

Si sono espressi così, nelle scorse ore, sia l’assessore alle Attività Produttive, Giovanni Del Vecchio, che il consigliere di minoranza di Fratelli d’Italia Italo Cirielli all’indomani della protesta pacifica che esercenti e commercianti hanno organizzato in piazza Abbro, all’ombra di Palazzo di Città.

Del Vecchio: “La nostra economia non si può fermare di nuovo”

“Ho molto apprezzato e condivido il significato e le giuste riflessioni venute fuori dalla manifestazione di piazza Abbro alla quale non ho partecipato, pur essendo l’assessore al ramo, perché non ero a Cava ed ho rappresentato questa mia impossibilità a chi mi ha contattato invitandomi – ha commentato l’assessore alle Attività Produttive Giovanni Del Vecchio-. A parte la solidarietà e la vicinanza espressa in più occasioni a tutte le categorie produttive, voglio esternare a tanti che hanno partecipato il mio compiacimento perché è stata una protesta non solo legittima ma soprattutto civile. Ribadendo la mia disponibilità all’ascolto e al confronto, in questo momento di grossa criticità per il mondo produttivo (soprattutto nella nostra regione le ripercussioni sul piano sociale sono devastanti 2 famiglie su cinque versano in stato di bisogno secondo i dati della Caritas ) ritengo opportuno, come del resto è stato già rappresentato attraverso note stampa anche dai vertici regionali di alcune associazioni di categoria, che il
Governo, prima che la regione adotti ulteriori misure restrittive finalizzate certamente a preservare la salute bene primario ma che danneggiano inevitabilmente il tessuto produttivo regionale, articoli in maniera celere una seria e concreta programmazione di sostegno economico a tutte le categorie produttive (mondo delle imprese, del commercio,artigianato e turismo.
Per tali motivi dall’inizio della settimana prossima aprirò un tavolo permanente sulla crisi economica dove incontrerò periodicamente tutte le associazioni di categoria del nostro territorio per un monitoraggio continuo e per procedere insieme ed in maniera unita e coesa nella direzione della tutela dell’economia della nostra città. Non è facile trovare il giusto equilibrio tra la tutela della salute e l’aspetto socio-economico ma una cosa è certa è che la nostra economia non si può fermare nuovamente.

Cirielli (FdI): “Bisogna scongiurare il fallimento dell’economia locale”

“A Cava de’ Tirreni è andata in scena una democratica, legittima e pacifica protesta dei commercianti contro il nuovo lockdown annunciato dal governatore De Luca. Sono al loro fianco perché decisioni del genere, senza un adeguato supporto fiscale, rischiano di far saltare in aria l’economia locale e di impoverire drammaticamente il settore del commercio”. Lo dichiara, in una nota, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Italo Cirielli: “I commercianti cavesi hanno pienamente ragione nel rivendicare i loro diritti, perché in otto mesi Pd e M5S non hanno fatto nulla per prevenire la nuova imminente chiusura delle attività. Adesso, alla luce dell’aumento considerevole dei casi di Covid-19, si può anche accettare un ulteriore rallentamento dell’economia. A patto, però, che le risposte dello Stato non siano quelle adottate finora, perchè in questi mesi il governo Conte ha bruciato circa 80 miliardi di euro, mentre il governo regionale 1 miliardo di euro, ed ora a farne le spese sono i cittadini campani. Mi auguro che l’amministrazione comunale, a partire dal sindaco Vincenzo Servalli, che è dello stesso partito del governo regionale, si faccia portavoce delle richieste e delle esigenze dei commercianti cavesi, i quali vanno ascoltati ed aiutati con i fatti e non a chiacchiere

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi