Attualità Campania EVIDENZA video welfare

Progetto “Fair Gambling: “Durante il lockdown incremento del Gaming Disorder”

“Durante il lockdown incremento del Gaming Disorder”

Nelle scorse settimane l’U.O.C. Ser.D. di Cava de’ Tirreni ha pubblicato i dati di un’indagine  condotta nell’ambito del Progetto “Fair Gambling” finalizzato sia alla prevenzione della dipendenza dal gioco d’azzardo.

L’indagine, svolta nel corso della pandemia del covid-19, con gli studenti di età fra 14-15 anni di alcuni Istituti di Istruzione Secondaria,  ha evidenziato che la frustrazione dovuta alla didattica a distanza, l’isolamento e l’impossibilità di interagire con il gruppo dei pari ha spinto molti ragazzi a giocare d’azzardo con il computer di casa o con il proprio smart phone.

Ne abbiamo parlato con responsabile dell’ambulatorio specialistico per il Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA), il dott. Giovanni Truono.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi