Luglio 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Problemi con il tuo contratto di alimentazione? FPS Economy risponde a 9 domande più frequenti

Per aiutare i consumatori a navigare meglio nei loro contratti energetici, FPS Economy ha messo insieme un elenco di domande e risposte chiave. Negli ultimi mesi, l’economia dei servizi pubblici federali ha ricevuto un numero crescente di denunce per pratiche commerciali sleali legate ai contratti energetici. Così, il Servizio di Ispezione Economica e il Dipartimento di Mediazione Energetica hanno raccolto oltre 4.000 denunce.

Ecco le 9 domande più frequenti

1. Il fornitore di energia elettrica può rescindere il mio contratto da solo?


Sì, il fornitore di energia può rescindere il contratto solo in caso di mancato pagamento.

Se non paghi la bolletta dell’energia dopo una lettera di sollecito e un avviso ufficiale (spesso associato a un costo aggiuntivo), il fornitore ha il diritto di recedere dal contratto. Tuttavia, non può pretendere un risarcimento aggiuntivo da te e deve concederti due mesi per trovare un nuovo fornitore di energia.

Dopo due mesi non hai ancora stipulato un contratto con un altro fornitore? Verrai quindi reindirizzato automaticamente al Social Provider o al Premium Provider con un prezzo dissuasivo. Quindi il contatore del gas o dell’elettricità non verrà interrotto. Ma devi pagare di più. Quindi è nel tuo interesse stipulare un nuovo contratto con un altro fornitore in modo tempestivo.

Tieni presente che se il tuo fornitore di energia elettrica non ha firmato il contratto con i consumatori, potrebbero essere applicate altre regole. Verifica se il tuo alimentatore è conforme a questo accordo.

2. Il fornitore di energia può aumentare i miei premi?


La risposta è più precisa…

Il tuo fornitore di energia potrebbe suggerire di aumentare l’importo della fattura del deposito. Durante il contratto fisso, il prezzo fisso deve rimanere applicabile durante il rendiconto di chiusura. Hai sempre il diritto di rifiutarti di modificare l’importo della fattura di deposito. Se il tuo fornitore di energia si oppone alla tua controproposta, dovrebbe essere in grado di argomentare. Non è sufficiente indicare solo il consumo stimato se sono disponibili dati più dettagliati.

La somma delle vostre bollette premium dovrebbe essere all’incirca uguale al costo del vostro consumo energetico annuale. Se l’importo del tuo premio è maggiore dell’importo dovuto, la differenza ti sarà rimborsata durante il conteggio finale. Se è inferiore, dovrai mettere la mano nel portafoglio.

READ  Elon Musk sul ritardare la produzione del gigantesco razzo SpaceX: "Alla fine, siamo di fronte a un rischio reale di bancarotta"

Pertanto, in alcuni casi, è meglio aspettarsi tassi di mercato più elevati e pagare di più sulle bollette del conto. Questo ti salverà da spiacevoli sorprese e, di conseguenza, dal portare avanti la dichiarazione di chiusura. Le modalità di calcolo dei premi devono essere espressamente approvate dal fornitore di energia e dal consumatore. Il tuo fornitore dovrebbe spiegarti, in totale trasparenza, i metodi di calcolo. Non sono più consentite modifiche in base al consumo stimato.

In ogni caso, contattate il vostro fornitore se avete domande e non esitate a chiedere chiarimenti.

3. Il mio fornitore di energia può convertire unilateralmente il mio contratto a tasso fisso in un contratto a tasso variabile?

Questo è impossibile per i contratti a tempo determinato.

Tuttavia, in caso di contratto a tempo indeterminato, il fornitore di energia elettrica ha il diritto di adeguare unilateralmente il prezzo a condizione che il cliente possa recedere dal contratto gratuitamente entro un termine ragionevole in caso di controversia.

Si noti che per determinati contratti energetici a durata illimitata si tratta di garantire un prezzo fisso o un indice dopo un certo periodo. Ovviamente vanno rispettati. Quindi controlla attentamente i termini del contratto.

4. Posso cambiare l’alimentatore in qualsiasi momento?

Sì, puoi scegliere te stesso come consumatore quando cambi fornitore, ma devi tenere conto del periodo di preavviso di un mese. Si prega di notare che questo periodo non si applica ai proprietari di pannelli solari. Inoltre, potresti aver pagato alcuni costi fissi all’inizio del contratto per i quali non sarai rimborsato.

Prima di modificare la risorsa, confrontare i prezzi utilizzando un simulatore sui siti Web di CREG, CWaPE (regione vallone), Brugel (regione Bruxelles-Capitale) o VREG (regione fiamminga).

5. Devo utilizzare lo stesso fornitore di luce e gas?

No, hai sempre due contratti separati per gas ed elettricità, anche se sei cliente dello stesso fornitore di energia per entrambi. Quindi, ovviamente, puoi scegliere diversi fornitori di gas ed elettricità.

Prima di modificare la risorsa, confrontare i prezzi utilizzando un simulatore sui siti Web di CREG, CWaPE (regione vallone), Brugel (regione Bruxelles-Capitale) o VREG (regione fiamminga).

READ  Immobilier: après deux années de crisi sanitaria, les loyers flambent

6. Posso ancora disdire in fretta il contratto firmato?

S’il s’agit d’un contrat d’énergie que vous avez conclu par téléphone dispose ou par internet, vousz, après l’acceptation de celui-ci, de 14 jours pour introduire une demande de renonciation (par e-mail ou Per posta).

Hai firmato un contratto con un venditore porta a porta? In questo, hai anche 14 giorni per cancellarlo.

7. Mi oppongo alla mia fattura. Devo ancora pagarlo?

Fintanto che la bolletta dell’energia (fattura anticipata, rendiconto annuale o provvisorio o fattura finale) è contestata e il reclamo relativo alla bolletta viene accolto, il fornitore di energia è obbligato a sospendere la riscossione degli importi contestati.

8. Mi muovo. Devo firmare un nuovo contratto?

No, durante il movimento i tuoi nodi energetici vengono semplicemente spostati. Per fare ciò, è necessario completare un documento di ripristino dell’alimentazione. Ovviamente puoi decidere di rescindere il tuo contratto e firmarne uno nuovo con un altro fornitore di energia.

9. Quali sono le misure adottate dal governo per ridurre la bolletta energetica?

Dopo il forte aumento dei prezzi dell’energia, il governo ha adottato diverse misure per ridurre la bolletta energetica:

Riduzione temporanea dell’imposta sul valore aggiunto su luce e gas al 6% (fino al 30 settembre);
Proroga ed estensione della tariffa sociale fino al 30 settembre + concessione di un buono energia del valore di 80 euro;
Bonus riscaldamento netto di 100€ per tutte le famiglie;
Bonus di 200€ per le famiglie alimentate a gasolio o propano;
riduzione temporanea dell’accisa su diesel e benzina;
Entrata in vigore del “cricchetto inverso” da 1,70 euro al litro;
Riduzione dell’imposta sul valore aggiunto su pannelli fotovoltaici, solari termici, scaldacqua solari e pompe di calore.
Maggiori informazioni su queste misure possono essere trovate sul nostro sito web.

Altre domande sul tuo contratto di alimentazione?

Non riesci a trovare una risposta alla tua domanda o desideri maggiori informazioni? Contatta una di queste agenzie a seconda di dove vivi:

– Commissione Vallone per l’Energia (CWaPE)
Le persone che risiedono nella regione della Vallonia possono trovare tutte le informazioni sul sito web di CWaPE. Il sito dispone di un’area per i contratti energetici e di una pagina che consente di confrontare diversi contratti energetici nella regione vallona.

READ  Le compagnie aeree statunitensi si preoccupano del "caos" se le reti 5G non si limitano agli aeroporti

Autorità di regolamentazione di Bruxelles per il controllo dei prezzi di elettricità, gas e acqua (Brogel)
Vivi nella regione di Bruxelles-Capitale? Visita il sito web di Brugel. Lì troverai ulteriori informazioni su questi argomenti e uno strumento di confronto.

Regolatore di potenza fiammingo (VREG)
Se vivi nelle Fiandre, troverai ulteriori informazioni sul sito web di VREG. Troverai anche una panoramica completa delle domande più frequenti e un V-test che mette a confronto diversi contratti energetici.

– Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (CREG)
CREG ti fornisce anche, indipendentemente da dove vivi, informazioni su tariffe e tariffe, nonché spiegazioni sulla terminologia del settore energetico.

Chi posso contattare in caso di problemi?

Discutine prima con il tuo alimentatore e prova a trovare una soluzione insieme.

Se non funziona, puoi presentare un reclamo a Servizio di intermediazione energetica. Nota: il tuo reclamo verrà preso in considerazione solo se presenti per la prima volta un reclamo al tuo fornitore di energia elettrica.

via le Sparatutto in prima persona hotspot economicoPuoi anche segnalare tutti i tipi di problemi, come fatture errate, estensioni contrattuali implicite o vendite telefoniche.

Ispezione economica La segnalazione analizzerà e potrà, su tale base, avviare un’indagine al fine di porre fine a eventuali violazioni.

Come consumatore, hai molti diritti quando firmi un contratto o acquisti un prodotto o servizio. Ciò vale anche per i contratti energetici. Soprattutto nell’attuale contesto di aumento dei prezzi dell’energia, è fondamentale che il consumatore conosca i propri diritti e li faccia valere. Pensi di essere vittima di pratiche ingannevoli? Non permettere a nessuno di violare i tuoi diritti e segnalalo sempre a FPS Economic Hotspot. Ogni reclamo viene preso sul serio e analizzato per scoprire cosa è andato storto nel rapporto tra consumatore e fornitoreSpiega Eva de Bleecker, ministro di Stato per la tutela dei consumatori