Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prezzi dell’energia: il fornitore di energia Eneco sospende i contratti fissi in Belgio

Il fornitore di energia Eneco ha smesso di offrire contratti fissi. A causa dell’aumento dei prezzi del gas e dell’elettricità, la società olandese spiega che questo tipo di contratto non è più finanziariamente sostenibile per essa. Ma questi contratti fissi tutelano i consumatori in caso di aumento dei prezzi. È l’inizio della fine dei contratti a tempo determinato in Belgio?

Eneco, il terzo fornitore di energia nelle Fiandre e il quarto in Vallonia, ha deciso di terminare la sua offerta di contratti fissi dal 1 gennaio. La filiale belga del fornitore olandese haHa preso questa decisione perché le condizioni di mercato sono pessime per noi e per i nostri consumatori“, secondo Marc van Hamm, portavoce di Eneco Belgio, il quale suggerisce che mantenere questo tipo di offerta a contratto fisso non è più sostenibile nell’attuale contesto di alti prezzi dell’energia.

“Una vera spada di Damocle sulla testa dei fornitori”

Complessivamente, Eneco è responsabile della fornitura di quasi 900.000 collegamenti in tutto il paese. Il portavoce ha anche chiarito che i titolari del contratto a tempo determinato in essere non vedranno la risoluzione del loro contratto. Semplicemente non sarà possibile rinnovarlo una volta scaduto.

Secondo Vibeg, la federazione di settore, questa decisione dell’Eneco non è altro che una sorpresa in questi tempi particolari. “Questi contratti fissi sono diventati la vera spada di Damocle sopra la testa dei fornitori in quanto devono garantire la fornitura di energia allo stesso prezzo per tutta la durata del contratto, senza possibilità di risoluzione. Nelle circostanze attuali, questo squilibrio contrattuale non giova più a nessuno, di certo non ai consumatori”.“, Lui continuò.

READ  Test Nissan Qashqai Tekna Mild Hybrid 140ch: tecnologia e comfort quando ci si incontra

Questa decisione dell’Eneco può essere generalizzata anche ad altri operatori di mercato in Belgio. “Questo non è il primo fornitore a smettere di offrire contratti fissi. Perché? Perché attualmente stiamo affrontando prezzi molto alti. Questo sta mettendo sotto pressione alcuni fornitori. Alcuni sono addirittura falliti “ Julie Freer, portavoce di Test-Achats, spiega.

I fornitori preferiscono offrire contratti variabili.

Negli ultimi mesi, tre fornitori di energia si sono ritirati dal mercato belga. “Nelle attuali condizioni di mercato, è difficile per i fornitori offrire contratti stabili in modo competitivo perché devono rifornirsi da mercati a lungo termine”, Stéphane Bouquet, portavoce della Federazione belga delle aziende elettriche e del gas, spiega.

I contratti fissi sono fissati in qualsiasi momento dai clienti e sono meno comuni tra i fornitori. “In questo contesto, i fornitori preferiscono offrire contratti variabili che consentano loro di adeguarsi meglio ai prezzi di mercato”, sottolinea Julie Freer. Questi prezzi sono in costante aumento. A dicembre i prezzi del gas sono raddoppiati nei mercati all’ingrosso. “Tutto questo contesto crea davvero una situazione problematica per le famiglie che soffrono da un lato prezzi molto alti e dall’altro mancanza di concorrenza”e Lo conferma un portavoce di Test-Achats.

Secondo la Commissione per la regolazione del gas e dell’elettricità, il 65% dei consumatori ha un contratto a prezzo fisso.