Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pres. Il duo ha vinto la sua gara italiana

Posto sotto un segno infuocato nel villaggio di Labastide-Saint-Pierre in agosto. Dopo il grande successo dei festeggiamenti, era doveroso salutare il successo del nuovo scambio culturale con la città gemella Castello di Codecco. Una folla che non ha lasciato nessuno indifferente: “Gli italiani hanno portato molto buonumore e la loro sfilata è stata molto stravagante”, racconta una famiglia Bastide alla festa. Tutti, infine, possono porsi la domanda sul significato del legame che unisce le due città: “Negli anni a venire, speriamo di poter lavorare attorno agli scambi che simboleggiano le connessioni europee, con la corrispondenza. I viaggi e l’apprendimento delle rispettive lingue, ” i membri del duo desiderano.

Cultura dantesca

Vent’anni fa, non Domenico Jaco, uno dei pionieri che hanno ispirato nell’aspetto questo elegante duo, avrebbe detto il contrario. I gemelli poggiano su basi molto solide. Un gruppo dinamico ed entusiasta guidato da Daniel Berardo, compresi i rappresentanti dell’assessore comunale rappresentante Ferdinand Doss mobilitato per mantenere scambi di qualità, tutte le condizioni sembrano soddisfatte.

Inoltre, il numero dei membri del doppio gruppo non viene indebolito. Le famiglie sono molto ben legate a questo legame di amicizia e fratellanza: “Stiamo già pensando di partire per l’Italia per il nostro prossimo scambio, spero che tutti gli indicatori siano positivi”, indica un rappresentante.

Nella calura di agosto, il comune di Labastide-Saint-Pierre ha vissuto un momento culturale molto bello, una nuova pagina in un album fotografico già ben conservato, una mostra come nessun’altra che rivive un paio di 20 anni.