Cava de' Tirreni Cultura e Spettacolo

Al Premio Com&Te Pino Imperatore e Fabio Fulco

Premio Com&Te: salotto letterario con un ospite a sorpresa quello di ieri sera all’Holiday Inn di Cava de’ Tirreni. Tra i numerosi partecipanti l’attore Fabio Fulco.

Fulco, come ha raccontato durante l’incontro, doveva incontrare Pino Imperatore, protagonista del secondo appuntamento della rassegna letteraria, autore del thriller Aglio, olio e assassino (DeA Planeta Libri), e discutere con lui di progetti cinematografici o televisivi futuri, legati ai libri dello scrittore partenopeo.

Insieme hanno dialogato con il pubblico e Imperatore, sibillino, non ha mancato di sottolineare come Fulco lo abbia impressionato per la grande somiglianza con l’ispettore Scapece, il protagonista dei suoi libri gialli. “Chissà che il Premio Com&te non porti fortuna e da cosa nasca cosa”, ha chiosato il presidente dell’Associazione Comunicazione&Territorio, che organizza il premio letterario, Silvia Lamberti.

“I miei personaggi sono parte di me – ha sottolineato Imperatore- vivo le loro sensazioni a volte affascinanti ma anche sofferte”.

Ai tanti giovani presenti, che lo hanno sollecitato con tante curiosità sulla scelta dei luoghi narrati, la tecnica di scrittura, il parallelo con altri autori quali Camilleri, il ruolo della gastronomia nei suoi libri, ha lanciato l’esortazione ad essere orgogliosi di appartenere a questa terra.

“Amo Napoli visceralmente -ha subito esordito Imperatore, presentando il libro- È una città teatro vivente,  perché  tutto già  esiste, così come l’ispettore Gianni Scapece esiste. Basta solo osservare”.

Tra i momenti più significativi nel dialogo con l’autore la domanda di una studentessa che ha ricordato la figura di Amato Lamberti, originario di Cava de’Tirreni, sociologo e fondatore dell’Osservatorio sulla camorra, nonché presidente della Provincia di Napoli, e quella di Giancarlo Siani, giovane cronista morto tragicamente per mano criminale della camorra, al quale è intitolato premio speciale assegnato dalla giuria degli studenti.

Ad intervistare lo scrittore e giornalista il dirigente scolastico Mariella Incoronato e la giornalista Tiziana De Sio.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi