Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Più del 70% delle famiglie belghe possiede la propria casa

Il 72% delle famiglie belghe possiede la propria casa, secondo un sondaggio condotto dalla Banca nazionale belga.

Tempo di lettura: 2 minuti

SIl 72% delle famiglie belghe possiede la propria casa, secondo i risultati preliminari di un sondaggio sul comportamento finanziario delle famiglie pubblicato lunedì dalla Banca nazionale del Belgio (NBB).

Tale rapporto, relativo al periodo 2020-2021, è di tre punti superiore rispetto alla precedente indagine condotta nel 2017.

Non sorprende che le famiglie composte da una sola persona o quelle con un disoccupato, le famiglie più giovani, le famiglie a basso reddito o le famiglie con una persona di riferimento poco qualificata abbiano relativamente meno probabilità di possedere la propria casa.

Inoltre, il 18% delle famiglie possiede almeno un immobile che non utilizza come residenza principale. Nella maggior parte dei casi si tratta di una seconda residenza.

Rispetto alla precedente indagine, il valore mediano degli alloggi principali delle famiglie belghe è aumentato del 5% (corretto per l’inflazione) a 296.000 euro.

Inoltre, più di tre quarti delle famiglie ha dichiarato di possedere un veicolo a motore (comprese le biciclette elettriche).

Per quanto riguarda le attività finanziarie delle famiglie, il loro valore medio è aumentato del 5% rispetto alla precedente ondata di indagine, attestandosi a 28mila euro. Il novantotto per cento delle famiglie ha un conto in banca, il cui valore medio è aumentato del 18 per cento a 14.000 euro. Questo aumento fa parte del contesto del minor consumo di alcuni beni e servizi durante la pandemia, osserva BNB.

La metà delle famiglie intervistate ha dichiarato di avere debiti, con l’importo più elevato costituito da un mutuo ipotecario. Il valore medio del debito è diminuito del 16%.

Il patrimonio netto medio delle famiglie, ovvero la somma dei loro beni meno il valore dei loro debiti, è stato di 242mila euro, in crescita del 9% rispetto alla precedente indagine. Appena il tre per cento delle famiglie belghe intervistate aveva un patrimonio netto negativo durante l’indagine.



Nel complesso, il debito è rimasto gestibile, sebbene permangano sacche di rischio, in particolare tra le famiglie più sensibili. Quest’ultimo sembra aver pagato il pesante prezzo della crisi del coronavirus. I risultati preliminari non mostrano tuttavia un peggioramento della disuguaglianza rispetto alla precedente ondata di indagine, che si concentrava sulla situazione osservata nel 2017, secondo BNB.

READ  Coronavirus: il capo di Ryanair non vuole "imbecilli anti-tasse" a bordo