Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Pitbull aggredisce padrone e viene ucciso. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane chiede chiarimenti

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Pitbull aggredisce padrone e viene ucciso. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane chiede che sia fatta chiarezza sulla sorte dell’animale. Uccisione sommaria della bestia o legittima difesa da un cane pericoloso e incontrollabile?

Cvaa de’ Tirreni. Così come ha destato sconcerto la notizia dell’uomo che è stato azzannato dal suo pitbull mentre stava rincasando presso la sua abitazione via Salvo D’Acquisto, così ha suscitato l’indignazione di molti la morte, o meglio le cause, dell’animale. Secondo la ricostruzione dei fatti, per cause ancora da appurare, all’improvviso il cane aveva azzannato al braccio, all’avambraccio e alla gamba destra il suo padrone, provocandogli ferite molto profonde. Fortunatamente, i passanti che avevano visto la scena hanno cercato di aiutarlo e chiamato subito il 118. I sanitari sono prontamente accorsi sul posto per soccorrere il malcapitato, e lo hanno trasportato all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Le condizioni dell’uomo sono apparse subito serie, ma non è mai stato in pericolo di vita. Premesso ciò, ha destato preoccupazione e curiosità la sorte del cane. Infatti, all’arrivo dei soccorsi, l’animale è stato trovato morto, molto probabilmente è stato abbattuto. L’animale, infatti, secondo quanto riferito dai testimoni, era diventato un vera furia, ma evidentemente per fermarlo qualcuno lo ha dovuto abbattere oppure lo ha colpito in maniera tale che, all’arrivo dei sanitari, la bestia era senza vita. Non stupisce, quindi, la reazione della locale sezione della Lega Nazionale per la Difesa del cane, che attraverso u comunicato ha definito “grave e incivile” l’uccisione dell’animale. Dalla Lega, infatti, chiariscono che se l’animale è stato ucciso durante l’attacco al proprietario, salvando in tal modo la vita all’uomo, si sarebbe parlato di legittima difesa, ma se come sembra avere contezza la locale sezione, il pitbull è stato ucciso barbaramente dopo averlo già allontanato dall’aggredito e non costituisse più una minaccia allora di certo i fatti cambiano. Secondo il comunicato diramato dall’associazione è stata fatta giustizia sommaria e il cane è stato impiccato con un fil di ferro e addirittura sembra esserci un video a testimoniarlo. Tale episodio, se confermato naturalmente, costituirebbe reato. La legge, infatti prevede la cattura del cane da parte del servizio veterinario dell’Asl chiamato ad intervenire in queste circostanze, il quale procede al ricovero dell’animale presso un canile, per poi valutare le condizioni psicofisiche dell’animale e stabilire la necessità di un intervento terapeutico comportamentale da parte di medici veterinari esperti in comportamento animale o altri provvedimenti. Per venire a capo della vicenda, la sezione locale della Lega ha annunciato che denuncerà il fatto alle Autorità competenti e si costituirà parte civile.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi