Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Petrone: “L’ospedale è vecchio e va abbattuto. La mia proposta il 4 febbraio”

Giordano: “Attuare il piano aziendale”

Cava de’ Tirreni. Clima sereno in commissione sanità riunitasi nel pomeriggio per discutere l’ordine del giorno proposto dall’assessore alla Sanità, Armando Lamberti nel corso dell’ultimo consiglio comunale in merito al potenziamento e di una specializzazione sanitaria per garantire un futuro all’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo” una volta superata l’emergenza sanitaria da Covid19.

Dai banchi della minoranza, il consigliere comunale Raffaele Giordano (Siamo Cavesi) ha ribadito la linea espressa dalla minoranza di volere dall’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” conferme sul futuro del nosocomio cittadino e la piena attuazione del piano aziendale.

Sulla stessa linea il consigliere Luigi Petrone (La Fratellanza), il quale però ha posto l’accento sulla struttura del nosocomio “ormai troppo vecchia e magari da abbattere”. Petrone ha inoltre annunciato che in merito al futuro dell’ospedale metelliano sta lavorando insieme ai consiglieri de La Fratellanza “ad una linea più pratica, che renderò nota il 4 febbraio”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi