Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Napoli Salerno

Dopo 557 anni la Pergamena Bianca torna a Napoli

Pergamena Bianca

Dopo 557 anni la Pergamena Bianca, uno dei simboli di Cava de’ Tirreni, torna a Napoli.

E’ stato il XX Congresso di Storia della Corona d’Aragona che si tiene dal 6 all’8 ottobre in Castelnuovo (Maschio Angioino) a Napoli a “spingere” la Pergamena Bianca ad uscire dopo 557 anni da Palazzo di Città.

L’evento napoletano riunisce periodicamente dal 1908 decine di studiosi dei domini della Corona d’Aragona e gode dell’alto patronato del Presidente della Repubblica, coinvolge ben 87 relatori provenienti da 24 università e 11 istituzioni di ricerca d’Italia, Francia, Germania, Irlanda e Spagna.

Cinquecentocinquantasette anni dopo, la Pergamena intraprenderà questo nuovo ed insolito viaggio, per tornare nel luogo dove con ogni probabilità fu firmata e consegnata, accompagnata, oltre che dagli agenti della polizia locale, dai più vivi testimoni dell’eroismo di quei tempi: gli sbandieratori e i trombonieri dell’Ente Sbandieratori Cavensi e dell’Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’ Tirreni

Le sessioni napoletane saranno dedicate a “La memoria degli Aragonesi nel regno di Napoli e nei domini italiani” e si concluderanno con l’esibizione degli Sbandieratori Cavensi nel cortile di Castelnuovo, che fu residenza dei re aragonesi, tra cui Ferrante I, e dove, con ogni probabilità, fu consegnata ad Onofrio Scannapieco il 4 settembre 1460 la Pergamena Bianca.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi