Agosto 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché viene dato più credito ai dati negativi?

Che si tratti dei media, dei social media, sul posto di lavoro, a una riunione di famiglia o al bar locale, ci troviamo costantemente di fronte a reclami su tutti i tipi di argomenti. Ma come classificare queste affermazioni tra quelle credibili e quelle che rientrano nelle “fake news”? I ricercatori psicologici dell’Università di Basilea, in Svizzera, hanno Uno studio su questo argomento è stato pubblicato sulla rivista “Social Cognition”.

Il “bias cognitivo negativo” è Un fenomeno precedentemente studiato in psicologia. Ha a che fare con la tendenza umana a dare più importanza alle informazioni negative che a quelle neutre, anche positive, anche se in realtà queste informazioni hanno la stessa importanza.


►►► Leggi anche: Orinatoio fly, una fonte di risparmio sui costi di manutenzione


Un team di ricercatori su Rainer Greifenefer e Mariela Jaffé ha condotto un esperimento con un gruppo di persone di lingua tedesca, a cui è stato chiesto di valutare il carattere “corretto” o “sbagliato” di alcune frasi. I ricercatori hanno voluto distinguere il concetto dal modo in cui è stato formulato. I concetti si basano sui valori accettati nella società e possono essere positivi o negativi. Lo studio sottolinea il fatto che essere soddisfatti del proprio aspetto è desiderabile, e quindi positivo, mentre l’insoddisfazione per il proprio aspetto è negativa.

Nello studio, la frase “61% delle donne tedesche insoddisfatto Dal loro aspetto “era considerato più veritiero dell’espressione” il 39% delle donne tedesche soddisfatto di dal loro aspetto. “Inoltre, questo effetto viene potenziato quando viene utilizzato un avverbio negativo, ad esempio se qualcuno dice”insoddisfatto” invece di “insoddisfattoNell’articolo, la psicologa Mariella Jaffee dà una spiegazione:La percezione soggettiva di una frase negativa può essere associata a un maggior numero di situazioni a cui può essere applicata.Questo lascia più spazio all’interpretazione: ci sono più modi in cui una persona può sentirsi infelice di quanti possono sentirsi bene. Pertanto, “abbastanza soddisfatto” o “abbastanza soddisfatto” viene talvolta assegnato alla categoria di “insoddisfatto”.

READ  “La migrazione degli operatori sanitari… una vera minaccia”

Corri ancora una volta invece di restare fermo

Ma i ricercatori non comprendono appieno il motivo per cui il pregiudizio cognitivo negativo è così pronunciato. Ciò può essere dovuto all’evoluzione: di fronte a un segnale di allarme, è meglio ricominciare a correre più spesso che rischiare di restare. Le dichiarazioni positive possono essere viste come tentativi di manipolazione, secondo Mariella Jaffe. Nell’era delle “notizie false”, i ricercatori sperano che il loro studio fornisca una migliore comprensione di come si forma la percezione della verità. “Spesso condividiamo informazioni velocemente e senza pensarci, ma a volte vale la pena prendersi un momentoPer parafrasare un’affermazione negativa in modo positivo, suggerisce lo psicologo.

En tout cas la porte reste ouverte pour de plus amples recherches, notamment parce que l’étude a été menée sur un panel de germanophones, mais il se peut que les Concepts et la façon dont on exprime la negationé induisent des iffsrésults ddans other language.