Febbraio 2, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché migliaia di belgi non hanno ancora ricevuto un bonus per il riscaldamento

Il bonus riscaldamento di 100 euro non va confuso con l’aiuto aggiuntivo deciso a settembre dal Governo Federale sotto forma di “Pacchetto Energia Base”.

Tempo di lettura: 2 minuti

SPiù di 20.000 domande per l’assegnazione del bonus riscaldamento di € 100 deciso dal governo federale devono ancora essere elaborate, secondo i dati di FPS Economy. Il motivo del ritardo è da parte dei fornitori di energia, che devono ancora inviare alcuni dati per la verifica, ha annunciato VRT giovedì.

Inizialmente, il Bonus Riscaldamento Federale veniva assegnato automaticamente dal tuo fornitore di energia elettrica su presentazione di una bolletta anticipata o dettagliata tra il 15 aprile 2022 e il 31 luglio 2022. Economy tra il 1° agosto 2022 e il 17 novembre 2022.


Leggi anche
Per la FGTB, il congelamento dei salari non è giustificato

Pertanto, FPS Economy ha ricevuto 264.500 ordini, di cui 20.493 (pari all’8%) non sono ancora stati completati. Forse non tutte queste saranno concesse. Infatti, delle richieste già evase, il 57% risultava non giustificato. “Molti cittadini hanno fatto domanda quando c’era già l’agevolazione automatica. O non hanno prestato attenzione o qualcun altro in casa ha preso il bonus. Inoltre, ci sono state anche molte richieste di contratti professionali o di seconda casa”, abbiamo postato a SPF .

Il dipartimento attende anche dati certi dai fornitori di energia per capire se i contratti sono di natura professionale o relativi a seconde residenze. Senza questi dettagli, FPS non sa se le richieste debbano essere approvate o respinte.

Il bonus riscaldamento di 100 euro non va confuso con l’aiuto aggiuntivo deciso a settembre dal Governo Federale sotto forma di “Pacchetto Energia Base”.

READ  Assicurazioni: quand une maladie ad alta voce les primes à payer