Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché i Blues dovrebbero diffidare della trappola italiana nei quarti di finale

I quarti di finale di EuroBasket tra Francia e Italia, mercoledì 14 settembre, hanno tutto in serbo per la sorpresa. Prima l’Italia affronta la Serbia agli ottavi, favorita per il titolo, poi la Francia in agonia contro i turchi. In fondo al cratere videro la luce. I vicecampioni olimpici sono rimasti in corsa per il titolo, obiettivo dichiarato, con la vittoria contro la Turchia sabato. Anche quando si tratta di transalpini, ci sono ragioni per essere prudenti.

Perché la Francia è tutt’altro che intoccabile

Tricolor si iscrive all’Euro con tutti i suoi prodotti finora, con flash che ne fanno un legittimo contendente al titolo e una serie di sacche d’aria capaci di farli deragliare. Evan Fournier e la sua squadra, sia individualmente che collettivamente, hanno un livello che poche squadre in questo torneo possono possedere. È ancora necessario cancellare la stessa macchia che ha trasformato questo miracolo di Berlino in un disastro.

Contro i turchi, i francesi hanno perso 21 palloni. Nessun’altra squadra concede più possedimenti a partita in questi Euro della Francia (15,8 in media). “È stato il nostro tallone d’Achille da quando è iniziato il torneoIn un video della Federazione francese di pallacanestro, Vincent Collette ha avvertito i suoi uomini prima della partita. Non possiamo comprarlo perché siamo in tornei di mannaia. Se non perdiamo palla, vinceremo perché possiamo difenderci duramente e prenderemo i nostri punti.

L’avviso è in definitiva gratuito. Ma soprattutto può essere di breve durata se non è seguita da una reazione. “V.SCi ha schiaffeggiato in faccia“, ha assicurato Timothé Luwawu-Cabarrot dopo l’incontro. I Blues non dovrebbero più cadere in queste trappole e sono stati in grado di concentrarsi per 40 minuti.

READ  A destra l'expresso, croce italiana à l'assaut de l'Unesco

Perché l’Italia è imprevedibile

È assolutamente necessario che i francesi mostrino desiderio e cuore. Perché davanti a loro, cuore, budella o come vogliamo chiamarlo, al gruppo Transsalpine non mancherà. L’Italia ha suscitato scalpore domenica quando la Serbia e la sua stella Nikola Jokic, il due volte MVP della NBA, si sono allontanati. Questo successo i Transalpini ce l’hanno fatta loro stessi attraverso il loro sacrificio di sé e la capacità di compensare la mancanza di talento con eccezionali virtù collettive.

Tuttavia, il loro capitano, Danilo Gallinari, dovrà fare a meno di un grave infortunio al ginocchio in preparazione. Hanno dovuto fare a meno anche del tecnico Gianmarco Bosseco nel terzo quarto contro i serbi. Ma invece di sprofondare, questa realtà del gioco e la fiducia trasudata da Bossecco, che ha lasciato il campo baciando ciascuno dei suoi giocatori, ha sopraffatto gli italiani. “Il risultato sembra sorprendente, ma l’Italia è una grande squadra che gioca uno stile unico di basket.Rudy Gobert lo ha esplorato durante una conferenza stampa lunedì. Gli italiani hanno giocato una grande partita e sono andati a qualificarsi. Si sono difesi molto bene e i giocatori hanno tirato bene. Questa non è una coincidenza.

Giocare contro una squadra guidata dalle proprie emozioni è difficile da capire. Tanto più che l’Italia non si affida a un solo uomo per brillare. Uno dei giocatori più sottovalutati d’Europa, l’esterno Simone Fontecchio sarà una minaccia chiave grazie alla sua capacità di creare tiri (19,2 punti di media questo Euro) e ad ancorare una difesa ferrea. Ma non è l’unica opzione. Dopo aver segnato una media di 3,8 punti nella fase a gironi, la Serbia ha pagato per essere punita dal leader a sorpresa Marko Spisu, che ha segnato 21 punti su 6/9 da tre punti, 4 rimbalzi, 6 assist.

READ  "Non fare come me, fatti vaccinare": si sta diffondendo su Internet la testimonianza di questo antivox italiano, il più colpito dal Covit-19.

Perché la “semplicità” spesso li appesantisce

Lo staff francese deve essere stato scontento di vedere i favoriti dell’Euro, la Serbia, cadere così presto. Perché la strada per la medaglia d’oro sembrava un compito arduo: la Serbia di Jokic nei quarti di finale, la Slovenia di Luka Doncic in semifinale, poi la Grecia di Giannis Antetokounmpo – o la Spagna in finale. Tuttavia, l’Italia non è stata la vittima dichiarata. Due vittorie in preparazione, la prima stretta (78-77 dopo i tempi supplementari), l’altra larghissima (100-68), nella stessa fase, durante le ultime Olimpiadi (84-75) non sono garanzie di vittoria a Les Bleus di mercoledì.

Quando batti una squadra tre volte nell’arco di un anno, ti dici che più avanzi, più queste partite saranno le stesse.Aspettati Rudy Gobert. Quando no. Abbiamo imparato a mie spese contro l’Argentina ai Mondiali.Il perno della Francia ai quarti di finale della Coppa del Mondo 2019 ha segnato questa vittoria contro gli Stati Uniti prima di affondare contro l’Argentina nella partita successiva.

Durante Euro 2003, la Francia ha sconfitto l’Italia in una partita con doppia posta in palio: la medaglia di bronzo e un biglietto per i Giochi di Atene. Con la vittoria delle Transalpine (85-52) nella fase a gironi, la truppa di Tony Parker è stata sconfitta dalla stessa Italia, che ha vendicato questa partita decisiva (69-67). Niente medaglie per i Blues, niente Olimpiadi.