Ottobre 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Per iniziare – Byd Atto 3: cucina cinese, ma gusto europeo

Come si pronuncia il nome di questo nuovo marchio? “aspettare” o “Pilide” ? I funzionari del produttore cinese hanno deciso: lo sarà “Sii perché Di”. Frasi mano è una contrazione “Costruisci i tuoi sogni” E per il marchio, il sogno è come le tre auto elettriche che verranno svelate al prossimo Salone di Parigi. I visitatori di Porte de Versailles scopriranno il SUV dal 17 ottobre Codoloun enorme bambino di 4,87 m e una grande berlina lui è.

Due vetture non proprio favorite nel vecchio continente e nei loro destini piuttosto per una carriera americana e una cinese. L’Europa è il regno dei SUV compatti, e Peugeot 3008 o Hyundai Tucson ? Quindi, fatto a mano un terzo ladro appositamente per noi. E siamo stati in grado di prendere il volante per alcuni giri su una strada chiusa intorno all’Aia, nei Paesi Bassi.

Le luci a LED sono completamente integrate nella parte anteriore.
Le luci a LED sono completamente integrate nella parte anteriore.

Ma prima di accendere l’accensione, è necessario fare un giro del proprietario. La linea complessiva della macchina è più liscia rispetto alla 3008 e meno piacevole della linea Citroen C5 Aircross. Byd non ha voluto stravolgere il tavolo da disegno suggerendo un’auto dallo stile rivoluzionario. Il suo studio di interior design ha dimostrato saggezza, con linee morbide, in grado di fondersi con i nostri paesaggi. Linee sagge che sono ancora in sintonia con quella a 4,45 m. Le luci, tutte a led, sono perfettamente integrate nella cornice frontale cromata della stessa plastica dei terzi rulli.

Sapiente fuori, sontuoso dentro

Ma questo esterno armonioso, ma in generale molto classico, contrasta con l’interno più radicale. All’interno di questo Atto 3 tutti gli elementi sono trattati in modo originale. Dalle maniglie delle portiere che ricordano le Citroen degli anni ’60, al cruscotto smerlato, alle tasche laterali a forma di chitarra, con le sue corde tese attaccate, i designer si sono scatenati. Questa stravaganza ti sorprenderà quando la vedrai e ti farà sorridere. Andrà fuori moda con l’uso quotidiano? Questo a volte è un problema di progettazione molto assertivo. In ogni caso, se questo interno può erodere l’aspetto, non dovrebbe corrodersi affatto. Perché non solo i materiali utilizzati e la plastica espansa attaccata quasi ovunque sono di ottima qualità, ma sono anche perfettamente assemblati.

Sacerdoti modellati su una chitarra o un mandolino.
Sacerdoti modellati su una chitarra o un mandolino.
Cruscotto a forma di conchiglia.
Cruscotto a forma di conchiglia.

In termini di controllo, il display installato davanti al volante è piccolo ma fornisce tutte le informazioni essenziali per la guida. Altri sono riconducibili al grande schermo da 15,6 pollici che, con un semplice impulso, può passare alla modalità ritratto, che è la specialità del piccolo Byd. Ma se tutti i comandi per l’aria condizionata, l’infotainment o le impostazioni del motore (sport, comfort o rigenerazione) sono disponibili tramite questo pannello, possono essere controllati anche tramite gli interruttori nella console centrale.

READ  Estensione nucleare: "Angie dovrebbe smettere di giocare con i piedi del governo", afferma Paul Magnet

Buona maneggevolezza in una cabina così straordinaria, l’autista può anche contare su passeggeri sorridenti, perché sono particolarmente viziati. Il sedile posteriore ha posti a sedere sorprendentemente profondi e c’è molto spazio per le gambe. Il bagagliaio non è stato sacrificato nella stessa misura, e con esso 440 litri la cifra è una buona media di questo tipo. Un portello aggiuntivo nasconde i cavi di ricarica che consentiranno ad Atto 3 di comunicare con DC fino a 88 kW e AC fino a 11 kW. Il risultato: sono necessari 29 minuti per raggiungere l’80% della capacità della batteria di 60,4 kWh.

Un bagagliaio piuttosto accogliente di 440 litri.
Un bagagliaio piuttosto accogliente di 440 litri.

Questa batteria, firmata da Byd, uno degli specialisti mondiali del genere, non utilizza celle convenzionali come la maggior parte dei suoi concorrenti, ma lame che risparmiano spazio in altezza e spiegano in parte lo spazio a disposizione del cerchio. Fornisce inoltre una migliore efficienza, che il produttore stima all’89,6%. Queste lame sono collegate al pavimento di una nuova piattaforma chiamata 3.0. È in grado di raccogliere 204 CV dal motore (come firmato Byd) e 310 Nm? Sì e no. Posizionato davanti (è trazione), fornisce massa da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi e strappa molto correttamente 1750 kg di equipaggio.

Non sono del tutto convinto dalle modifiche alle sospensioni.
Non sono del tutto convinto dalle modifiche alle sospensioni.

D’altra parte, nella sequenza delle curve, e sicuramente alcune sulla pista di prova, il SUV tende ad annuire. Niente di veramente negativo, ma l’influenza americana ha avuto il suo impatto sugli ingegneri responsabili dello sviluppo dell’attrezzatura da corsa. Non ha senso passare alla modalità “Sport” per correggere questo difetto, poiché la sospensione non è controllata.

Al Salone di Parigi verranno svelate tre Byd: Tang SUV, Atto 3 e Han berlina.
Al Salone di Parigi verranno svelate tre Byd: Tang SUV, Atto 3 e Han berlina.

Tuttavia, questa morbidezza delle sospensioni non è affatto inibente. Dopotutto, il SUV elettrico per famiglie non è pensato per fare grandi attacchi ai POI di Turini e se ci si arrampica è solo per godersi il paesaggio. Perfettamente realizzato e perfettamente in sintonia con le aspettative dei clienti su questo tipo di macchina, potrebbe scuotere il mercato emergente dei SUV compatti a emissioni zero. Sempre che i prezzi siano allettanti. Per conoscerli bisognerà aspettare ancora qualche settimana in quanto non verranno contattati prima del Salone di Parigi.

READ  TotalEnergies : l'avis d'Oddo aprs la decisione in Russia