Agro Nocerino

Pendolari Linea Storica Napoli – Salerno. Missiva a Italotreno

Italotreno

Firmata nella serata di ieri, la missiva inviata a Italotreno, sul possibile inserimento sulla strada ferrata della tratta storica Napoli – Salerno, a firma del rappresentanti dei pendolari, Antonioluigi Villani.

Nelle scorse settimane i Pendolari della Linea Storica Napoli – Salerno istituirono un tavolo intero per far luce sullo scenario relativo agli ultimi confronti avuti con le Istituzioni (dirigenti regionali, rappresentanti e tecnici di RFI, amministratori locali) in Regione Campania. In attuazione alla volontà, palesatesi dall’assemblea dei pendolari dello scorso 18 gennaio, il rappresentante del gruppo, Antonioluigi Villani, ha inviato una richiesta a Nuovo Trasporto Viaggiatori – Italotreno nella quale chiede in modo motivato di effettuare qualche fermata a Nocera Inferiore verso Nord e viceversa almeno nelle fasce orarie maggiormente frequentate. Prima del 18 gennaio scorso, pochi giorni prima del vertice dei pendolari, alla nota azienda di trasporti su strada ferrata, fu recapitata una simile richiesta da parte della Pro Loco Nuceria Alfaterna, per l’attivazione di treni Alta Velocità a Nocera Inferiore. Una richiesta, come detto precedentemente, presentata come una semplice provocazione al fine di mobilitare la Regione a porre rimedio ai numerosi disagi che caratterizzano la Linea Storica.

Ad affiancare la prima missiva con firma della Pro Loco, al tavolo di Italo in arrivo anche quella a firma dei Pendolari.

Italotreno
“Si ribadisce, comunque – si legge nella nota di Villani -, che la nostra richiesta principale ed irrinunciabile è il ritorno dei diretti presso la stazione di Nocera Inferiore e lungo la Linea Storica. Tale richiesta segue la lettera con uguale richiesta inviata lo scorso 05 gennaio, sempre a Italo, dagli amici della Pro Loco Nuceria Alfaterna. Uniti si vince! Qualora Italo dovesse intervenire sulla Linea Storica, come noi auspichiamo e presumiamo, verrebbero a cadere le pretestuose motivazioni pseudo-tecniche e pseudo-economiche che, secondo l’attuale Amministrazione regionale ed, a ruota, TrenItalia ed RFI impedirebbero il ritorno dei diretti e di altre forme di treni veloci sulla Linea Storica.  Inoltre questa richiesta è volta anche a favorire i tanti cittadini di Nocera e del comprensorio che sono pendolari verso Roma”. La presenza di Italo sulla Linea Storica, potrebbe garantire un rimedio alla mancanza di treni su una tratta dove il bacino d’utenza da servire è alto.

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

news-repubblic

G+

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi