Politica Regione Campania

Osservatorio Violenza Donne: dalla Regione 100mila euro. D’Amelio: Serve fare di più

Osservatorio Violenza Donne

Napoli. Presentati i lavori dell’Osservatorio Violenza Donne, D’Amelio: “Il Consiglio stanzia 100mila euro, ma serve fare di più”.

“Per questo – spiega la presidente del Consiglio regionale, Rosa D’Amelio – abbiamo istituito l’Osservatorio regionale che può essere uno strumento della Regione che non solo fa monitoraggio, ma sostiene le donne che denunciano e aiuta sul territorio a radicare la presenza dei centri antiviolenza e di quei servizi che fanno in modo che le donne non si sentano sole. Per questi obiettivi abbiamo investito centomila euro appostati nel bilancio del Consiglio regionale con la consapevolezza che la Regione Campania debba fare ancora di più”.

“E’ importante presentare questa mattina l’Osservatorio, a due giorni dall’8 marzo– ha sottolineato D’Amelio – perché quest’anno la Festa della Donna, a livello mondiale, si organizza intorno allo slogan Non Una Di Meno un movimento femminile nato proprio a seguito degli episodi di violenza sulle donne che accomuna l’Italia a tutti i Paesi del mondo. In occasione della Festa della Donna, infatti, è stata indetta una manifestazione globale, con uno sciopero proclamato in contemporanea in quaranta Paesi, tra cui le principali città italiane, intorno al tema della violenza di genere”.

Il vertice dell’assemblea legislativa campana ha anche reso noto che “nell’ambito del marzo donna, insieme con la Consulta regionale, abbiamo avviato un progetto con tutte le scuole della Campania sui miti femminili nell’antichità, che presenteremo lunedì 13 marzo, in assemblea all’Auditorium, C3, alla presenza della storica Eva Cantarella”.

“Tra le iniziative che intendiamo adottare – ha concluso la Presidente dell’Osservatorio, Rosaria Bruno nel corso della conferenza stampa- ci sono quelle relative alla attivazione di un numero verde per facilitare il contatto con l’Osservatorio, un sito internet per essere presenti nel mondo della rete che troppo spesso diventa luogo in cui si annidano le violenze, una stretta collaborazione con il Corecom per puntare fortemente sulla comunicazione e un’azione educativa indirizzata al mondo scolastico per formare le giovani generazioni”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi