Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Ospedale “S. Maria dell’Olmo”, tavolo a porte chiuse: la reazione dei sindacati

Cava de’ Tirreni. Si sono detti soddisfatti e fiduciosi i rappresentanti sindacali di CGIL e CISL all’uscita dall’incontro a porte chiuse sulla sanità tenutosi ieri sera a Palazzo di Città.

Tema del tavolo il futuro del nocosomio cittadino “S. Maria dell’Olmo” e le preoccupazioni sollevate da più parti in merito al Piano di programmazione sanitario elaborato a livello regionale dal commissario governativo, Joseph Polimeni.

Gaetano Biondino, sindacalista della Cisl, si è detto fiducioso dell’esito dell’incontro: “Abbiamo stilato un documento comune da portare all’attenzione del commissario straordinario, Nicola Cantone. Il “Santa Maria dell’Olmo” è stato mortificato nell’atto aziendale”.

Maria Di Serio, segretario generale della Cgil Salerno, parla di “incontro fattivo. Finalmente una linea comune delle parti”.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi