fbpx
Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Ospedale “S. Maria dell’Olmo”, tavolo a porte chiuse: la reazione dei sindacati

Cava de’ Tirreni. Si sono detti soddisfatti e fiduciosi i rappresentanti sindacali di CGIL e CISL all’uscita dall’incontro a porte chiuse sulla sanità tenutosi ieri sera a Palazzo di Città.

Tema del tavolo il futuro del nocosomio cittadino “S. Maria dell’Olmo” e le preoccupazioni sollevate da più parti in merito al Piano di programmazione sanitario elaborato a livello regionale dal commissario governativo, Joseph Polimeni.

Gaetano Biondino, sindacalista della Cisl, si è detto fiducioso dell’esito dell’incontro: “Abbiamo stilato un documento comune da portare all’attenzione del commissario straordinario, Nicola Cantone. Il “Santa Maria dell’Olmo” è stato mortificato nell’atto aziendale”.

Maria Di Serio, segretario generale della Cgil Salerno, parla di “incontro fattivo. Finalmente una linea comune delle parti”.

laRed TV

ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi