Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Onestamente, non l’avevo mai visto prima”: Tom Boonen è rimasto colpito dalla performance di Wout van Aert al Tour de France

Due vittorie in due tappe, quattro secondi posti, quattro giorni in maglia gialla e imbattibile in quella verde: dopo quindici tappe, il Wout van Aert Tour de France 2022 è senza dubbio un enorme successo.

Col passare dei giorni e il paesaggio cambia, il corridore belga affascina con la sua versatilità e qualità di corridore. Tom Boonen, velocista professionista tra il 2002 e il 2017, sta ancora lottando per ottenere le prestazioni di un velocista Jumbo-Visma.

“Van Aert può fare prove a cronometro, Van Aert può correre veloce e Van Aert può scalare le colline. È un pilota molto duro.‘, ci ricorda il campione del mondo 2005 ai nostri colleghi di ultime notizie.

Ciò che colpisce particolarmente Tom Boonen è la capacità di Van Aert di collegare le fasi insieme senza alcun gioco. “Corre ogni giorno come una gara di un giorno. Non sembra pensare al prossimo passo. “

La logica impone che prima o poi pagherà il prezzo, ma non sembra essere così. Vedremo nelle settimane e nei mesi successivi al tour quanto questi sforzi lo influenzeranno.. “

L’ex feudo si conclude. “Onestamente, non l’avevo mai visto prima. Non so quanto dovrei tornare indietro. Sono onesto: non lo capisco, ma è fantastico da guardare.

READ  L'Australia cancella il visto di Novak Djokovic, i serbi dovranno lasciare il Paese