Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Omicidio Maiorano. Una fiaccolata per Nunzia per dire «No alla violenza, no al femminicidio»

fiaccolata

Omicidio Maiorano. Domenica pomeriggio alle ore 18.00 Nunzia sarà ricordata con una fiaccolata. Un grido forte e unanime per dire «No alla violenza, no al femminicidio». Venerdì il consigliere comunale, Paola Landi, incontrerà le associazioni per definire l’organizzazione della fiaccolata.

Cava de’ Tirreni. Domenica Nunzia Maiorano sarà ricordata con una fiaccolata. Il corteo partirà alle ore 18.00 da Piazza Amabile per poi muoversi lungo il Borgo Grande. Un grido forte e unanime per dire «No alla violenza, no al femminicidio» in memoria di Nunzia Maiorano, la quarantunenne uccisa lunedì scorso dal marito Salvatore. Domenica prossima Nunzia ricordata dai suoi concittadini in una pubblica manifestazione di solidarietà e cordoglio fortemente voluta dalle associazioni del territorio, dalle infermiere dell’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo” e dalle amiche di Nunzia, con il sostegno del consigliere comunale Paola Landi. Una comunità intera che cerca di stringersi nel dolore per un simile efferato delitto e di reagire condannando il brutale gesto, accendendo in memoria di Nunzia delle fiaccole da portare lungo il borgo porticato. “Il corteo che sta raccogliendo già numerose adesioni – ha spiegato Paola Landi. -Venerdì incontrerò le associazioni per definire l’organizzazione della fiaccolata. Il Comune ha già dato il Patrocinio”.

Si attende l’autopsia sul corpo di Nunzia e interrogatorio di Salvatore

Intanto si attendono sviluppi dal punto di vista investigativo per fare chiarezza su dinamiche e responsabilità della tragedia avvenuta lunedì in località Petrellosa, in casa di Salvatore e Nunzia. Maggiori certezze di sicuro potranno emergere dall’autopsia sul corpo di Nunzia, ancora custodito presso l’obitorio del “Santa Maria Incornata dell’Olmo”, e dall’interrogatorio di Salvatore, ancora ricoverato presso il reparto detenuti dell’ospedale “Ruggi d’Aragona” e piantonato dagli agenti della polizia penitenziaria.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.