Febbraio 5, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“O era un grosso mezzo pesante e l’autista non se ne è accorto o è scappato”.

Come spiegato dai nostri colleghi di Parigi-Normandia, la Gendarmeria di Pont-Audemer è alla ricerca di testimoni sulla morte di una donna di 74 anni, trovata priva di sensi sul ciglio della strada a Kelibeauf-sur-Seine, in Eure, in Normandia, e che è morta per le ferite riportate nella notte tra martedì 3 gennaio e mercoledì 4 gennaio 2023.

“Martedì 3 gennaio, verso le 22,45, è stata chiamata la pattuglia per un ferito su una pubblica via in una stradina nella parte alta del paese, nei pressi del cimitero, scoperta dal nipote di uno dei i residenti”, ha spiegato il capitano della Compagnia della Gendarmeria Pont-Audemer, che stava per salire sul traghetto.

I vigili del fuoco hanno riscontrato una botta sulla testa e alcuni graffi, soprattutto sulle mani. Poi l’hanno portata al centro ospedaliero di Pont-Audemer. In ospedale, gli esami hanno rivelato due tagli alle spalle, quindici costole rotte e una frattura al bacino. La donna è finalmente deceduta intorno alle 3 del mattino.

L’ufficio del pubblico ministero di Évreux ha aperto un’indagine per determinare le cause della sua morte, e l’indagine è condotta dalla brigata di ricerca di Pont-Audemer.

“Non abbiamo gli esiti tossicologici e gli accertamenti verranno fatti durante l’autopsia prevista per mercoledì 11 gennaio al Rowan University Hospital. Abbiamo già indagato con un tecnico sul posto, raccolto testimonianze e l’ipotesi più probabile è che lei è stata investita da un’auto dopo essere caduta sulla strada.Il capitano dice: O che si trattava di un grosso mezzo pesante e l’autista non se n’è accorto o è scappato Ipotesi di omicidio colposo con mordi e fuggi che può essere confermata o non confermata da ulteriori indagine.

READ  Scoperto in Belgio un caso del nuovo tipo, considerato "allarmante" dall'Organizzazione Mondiale della Sanità

La settantenne, originaria della regione parigina, viveva da tempo con il figlio a Quillebeuf-sur-Seine. Secondo i gendarmi aveva trascorso parte della serata di martedì 3 gennaio nel bar del paese, sarebbe uscita alle 22:10 ed è stata scoperta una ventina di minuti dopo.