Ambiente Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA Salerno

Nuova interruzione del servizio idrico a Cava de’ Tirreni

Continua l’emergenza idrica in città. Programmata per questa notte un’altra interruzione del servizio per attività di manutenzione. Saranno riforniti i serbatoi svuotati dalle perdite registrate nei giorni scorsi.

Per questi motivi l’Ausino Spa, in una nota diramata stamattina, ha fatto sapere che da mezzanotte alle 4 è programmata un’alra interruzione del servizio di rifornimento idrico nelle abitazioni delle frazioni di Sant’Anna, Pregiato e Petrellosa per permettere le attività di rifornimento dei serbatoi presenti a Montecastello e a Sant’Anna. Nel dettaglio le zone interessate dall’interruzione programmata per stanotte saranno:

  • Pregiato
  • Via E. De Filippis
  • Via L. Ferrara
  • Via Abbro
  • Petrellosa
  • Caselle superiore
  • Saura
  • Bagnara
  • Montecaruso
  • Citola (zone alte)

Nel frattempo il presidente dell’Ente che si occupa del servizio idrico, Mariano Agrusta, ha annunciato un’indagine interna per venire a capo delle mancate comunicazioni all’utenza verificatesi nella giornata di ieri. Molti cittadini, infatti, si sono trovati a loro insaputa senza acqua e senza la possibilità di potersi lavare per oltre 14 ore. “In relazione all’imprecisa comunicazione – ha dichiarato il presidente di Ausino, Mariano Agrusta in una nota dirmata nel pomeriggio di ieri – è stata aperta un’indagine interna tesa alla ricostruzione di ogni evento che ha concorso al verificarsi del disservizio, con l’adozione dei conseguenti provvedimenti disciplinari. Il personale tecnico che opera sulle reti esterne ha constatato la netta riduzione delle portate addotte verso il comune metelliano a causa di un’ingente perdita idrica. L’effetto è stato gravissimo”.

A Palazzo di Città, invece, il sindaco Servalli – dopo aver convocato il Centro Operativo Comunale, con alcuni tecnici di Ausino e la Giunta – ha chiesto il supporto della Protezione Civile di Salerno e Roccapiemonte per rifornire i cittadini interessati dall’interruzione del servizio. “E’ stata, inoltre, richiesta la collaborazione della Protezione Civile di Salerno e di Roccapiemonte per potenziare ulteriormente la  distribuzione idrica. Da Roccapiemonte sono stati inviati due mezzi da 6000 litri e da 1500 litri”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi