Agro Nocerino Cronaca EVIDENZA

Nocerina-Foggia: 24 ultras rischiano il processo per gli incidenti

Nocerina-Foggia

Nocerina-Foggia ancora in auge dopo diversi mesi. Concluse le indagini, 24 ultras rischiano il processo per gli incidenti

La Procura di Nocera Inferiore ha chiuso le indagini sugli scontri avvenuti a margine della partita Nocerina-Foggia dello scorso 15 settembre. Gli episodi di violenza causarono ferimenti e ingenti danni tra Nocera Inferiore e Nocera Superiore.

Sono 24 gli ultras indagati, in gran parte tifosi foggiani. In caso di rinvio a giudizio, risponderebbero dei reati di devastazione, resistenza, lesioni, danneggiamento aggravato dall’uso di armi e oggetti atti a offendere.

A dir poco convulso il pomeriggio del 15 settembre. All’arrivo della carovana di tifosi ospiti, si registrarono incidenti all’incrocio tra viale San Francesco e via Padre Prisco Pecoraro. Violentissimi gli scontri tra forze dell’ordine, tifosi nocerini appostati in strada, supporters dauni scesi dai bus.

Il bilancio parlò di quattro agenti feriti da una bomba carta lanciata all’interno di una volante. Nelle ore successive sui social circolarono video delle violenze avvenute in zona prima della gara. Ma i problemi non mancarono anche dopo il match.

Sulla strada di ritorno, i tifosi foggiani danneggiarono un centro scommesse e la saracinesca di un bar di via Nazionale a Nocera Superiore. Fitto anche il lancio di oggetti dai pullman in transito sulla statale all’indirizzo di auto e passanti.

Nei giorni successivi scattarono due provvedimenti di fermo a carico di supporters nocerini, oltre a numerosi Daspo all’indirizzo di componenti di entrambe le tifoserie.

Simboli nazisti allo stadio

A fine novembre scorso la Procura ordinò perquisizioni nei confronti di 8 tifosi del Foggia, accusati di aver introdotto allo stadio simboli nazisti. La Polizia requisì bandiere, sciarpe, cartoline, targhe, mattonelle, medaglie e altri oggetti raffiguranti simboli fascisti e nazisti. Fu sequestrato anche un busto di piccole dimensioni del duce.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi