Agro Nocerino Cronaca EVIDENZA

Nocerina-Andria: tensione all’esterno dello stadio San Francesco

Nocerina-Andria tensione fine partita

Nocerina-Andria balza agli onori delle cronache non solo per la figuraccia in campo dei molossi, ma pure per le tensioni tra tifosi a fine gara.

I pugliesi avevano al seguito un centinaio di supporters, giunti in leggero ritardo rispetto al fischio d’inizio del match.

I sostenitori della Fidelis hanno raggiunto Nocera Inferiore a bordo di bus, van e auto, con percorso unico stabilito dai responsabili dell’ordine di pubblico delle due questure competenti.

Sfottò reciproci sugli spalti

All’arrivo allo stadio, cominciano gli sfottò e gli insulti reciproci tra le due curve. I rapporti non sono mai stati idilliaci e anche al “Degli Ulivi” di Andria, in passato, si sono verificati disordini, fortunatamente senza gravi conseguenze.

La gara in campo fila via fino al pokerissimo della formazione pugliese, al cospetto di una Nocerina inguardabile, soprattutto nella fase difensiva.

Nocerina-Andria, tensione al termine del match

Dopo il triplice fischio, dalle minacce reciproche tra le due tifoserie, si rischia di passare ai fatti. A impedire una nuova guerriglia, però, è l’imponente servizio d’ordine predisposto all’esterno dello stadio “San Francesco”.

La Polizia evita il contatto diretto tra le frange delle due tifoserie, impedendo ai nocerini di raggiungere la strada scelta come percorso di rientro per i pugliesi, ma pure a quest’ultimi di scendere dai propri mezzi.

Qualcuno però riesce a forzare il blocco, lanciando una bomba carta che provoca ingenti danni all’auto di alcuni tifosi di Andria. Danni che costringeranno le persone a bordo a salire su altri mezzi per far rientro a casa.

Altre micce di possibili disordini sono state prontamente disinnescate dagli agenti sulla Statale 18, tra Nocera Inferiore e Nocera Superiore.

Le indagini e i possibili provvedimenti

Sulla scorta di immagini e foto acquisite dagli agenti della Digos presenti, gli agenti del Commissariato di Nocera Inferiore hanno già fatto scattare le indagini. Il coordinamento è affidato al vicequestore Luigi Amato.

Possibile l’arrivo di altri provvedimenti di Daspo, che si aggiungeranno a quelli già emessi per la guerriglia scoppiata a margine di Nocerina-Foggia, col completamento delle indagini da parte della Polizia.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi