Agro Nocerino Politica

Nocera Superiore. Mimmo Oliva presenta ufficialmente la sua candidatura

Oliva

Con le politiche, ormai alle spalle, a Nocera Superiore la campagna elettorale non è ancora conclusa. Mimmo Oliva, portavoce di PolisSa, ha presentato ufficialmente la sua candidatura a sindaco per le amministrative 2019.

Nocera Superiore. Già da mesi si parlava in città di una sua possibile discesa in campo, in vista delle elezioni amministrative per la prossima tornata elettorale. Mimmo Oliva, sindacalista nocerino, nonché portavoce nazionale di PolisSa, annuncia ufficialmente la sua candidatura a sindaco della città e lo fa attraverso una conferenza stampa. Al fianco di Oliva, i membri nazionali di PolisSa: Francesco Saverio Minardi, Francesco Paciello, Pierpaolo Attanasio e Marianna Considerato. A sostenere la sua candidatura, 7 liste per un totale di circa 70 candidati alla volta del parlamentino cittadino: Polis Sa, Navigando, Contro Vento, Azione, Emersione, Conoscere, Prospettive.

Cinque i punti del programma politico che il candidato Oliva ha presentato. Ecco come li ha presentati.

Politiche sociali, perché per noi oggi dare servizi alle persone è fondamentale. So bene cosa significare avere bisogno da parte delle persone. Ambiente e territorio, nonché l’edilizia scolastica. Sarà una delle nostre priorità, perché curare i luoghi dell’infanzia si traduce nella cura al domani al futuro della Città. Attività produttive. La nostra città è sull’orlo del fallimento, tranne qualche realtà di attività agro-produttive. Nella nostra città, secondo indagini, il commercio è ormai finito. Abbiamo pensato a una sorta di premialità per i commercianti della città, una sorta di contratto pubblico – privato. Cultura e associazionismo. Valorizzare la cultura e le realtà presenti sul territorio. Tutelare l’associazionismo è importate, unica fonte di idee. Punteremo molto con l’istituzione del palazzo delle associazioni. Politiche giovanili. Noi abbiamo un fenomeno in città pazzesco. Tanti i ragazzi, ormai, che vanno via dalla città, ma non per mancanza di lavoro, anche quello, ma sarebbe scontato come motivazione. La verità è che i ragazzi hanno riscontrato una bassa qualità della vita. Noi dobbiamo fare in modo che la città sia abitata, in modo particolare appunto dai giovani, il nostro futuro. Stiamo preparando già una serie di progetti e prevederemo che la bilancia comunale ci sia l’1% del bilancio comunale che vada appunto alle politiche giovanili”.

Sul tema della fusione delle due Nocera.

“Noi non siamo per la Fusione delle due Nocera. La nostra posizione l’abbiamo già ribadita mesi fa. Il problema non è economico ma d’identità. Nocera Superiore ha una sua identità che bisogna far riemergere e noi, con il nostro programma, siamo in grado di farlo ed è per questo che vorrò la consulta delle frazioni.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

news-repubblic

G+

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi