Agro Nocerino

Nocera Inferiore: Vico per sempre. Al Diana la serata conclusiva

Vico

Al Teatro Diana l’omaggio per il 350esimo anniversario dalla nascita di Giambattista Vico.

In occasione della serata conclusiva premiati 24 ex allievi che si sono distinti nel corso della propria carriera. Torquato. “Vico e il Vico, luogo e simbolo della cultura e della formazione giovanile per generazioni e generazioni di studenti dell’intero Agro nocerino”.

L’anno vichiano, in ricordo del 350esimo anniversario della nascita del filosofo e letterato, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale di Nocera Inferiore, giunge al termine con la sua ultima serata. “Vico per sempre” la frase che l’ha fatta da padrona. Nell’arco della serata, inoltre, 24 ex allievi hanno ricevuto dei riconoscimenti, per essersi distinti in diversi campi lavorativi e professionali, senza mai dimenticare la preparazione e gli insegnamenti acquisiti nell’arco degli studi liceali conseguiti nello storico istituto di piazza Cianciullo.

“L’amministrazione – dichiara il sindaco Manlio Torquato – ha voluto celebrare l’anno vichiano con il suo 350esimo dalla nascita di Vico con una serie di eventi culturali. L’evento conclusivo ha visto la premiazione e il riconoscimento ad alunni usciti dalla formazione acquisita all’interno del liceo classico G.B.Vico, luogo simbolo della cultura e della formazione giovanile per generazioni e generazioni di studenti dell’intero Agro nocerino e della Provincia”. “Una serie di eventi – aggiunge l’assessore alle Politiche giovanili e alla Cultura Federica Fortino – che hanno omaggiato l’anno vichiano, aperto lo scorso giugno, mese che ha visto la nascita dello scrittore filosofo. Questa sera, oltre ai riconoscimenti consegnati a coloro che, ottenuta una prima formazione tra le mura del Vico, abbiamo voluto ricordare anche le figure dei docenti che hanno permesso di rendere il liceo Vico un istituto di eccellente valore”.

Manlio Torquato, quale ex alunno, ha voluto sottolineare l’importanza dell’essere “un vichiano”.

“Il Vico non è un liceo classico come tanti altri, pur prestigiosi e importanti. Chi ha frequentato altre scuole dice: ho frequentato il liceo classico, o scientifico o altro. Chi ha frequentato il liceo Vico si dice: hai frequentato il Vico, sei un vichiano. Intendere, cioè, uno di quei ragazzi formati in un luogo d’istruzione e di formazione culturale che ha dato e ancora tutt’ora da lustro a questa città e a questo territorio. Segno importante che riannoda gli stili di persone che nella vita si sono fate strada dando onore ai tanti campi della quotidianità. Questo è uno degli elementi identitari della nostra città, della nostra comunità e di tutto l’agro e questa è una delle ragioni per le quali abbiamo voluto che ci fosse un evento che riconoscesse e riannodasse le generazioni”.

Fondi dalla Provincia: “impegno assunto diventi concreto”

“All’epoca è stato previsto l’appostamento finanziario nel bilancio provinciale, ultimo effettuato. Devono essere realizzate le progettazioni e spero che siano in corso di progettazionie. Ci confronteremo con il Presidente della Provincia e attenderemo che questo stanziamento e queste attività, questa volta, siano reali e non solo promesse come accaduto appena un paio d’anni fa dove ci fecero toccare con mano l’investimento, che prevedeva rifacimento di parti strutturali dell’edificio, mai avvenuto da parte della Provincia e siamo dovuti correre noi come ente comune con interventi provvisori per garantire la funzionalità dell’istituto. Adesso ci aspettiamo un passo reale e concreto come da impegno assunto dal Presidente della Provincia”.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi