Ottobre 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Niente più password: ecco cosa le sostituirà

Gli utenti di smartphone e PC Apple potranno presto utilizzare le passkey, il nuovo sistema che dovrebbe rendere obsolete le password.

Le password saranno presto sostituite dalle passkey. (@BelgaImage)

Le password sono con noi sul web da anni. Ogni utente di Internet è necessariamente registrato su almeno alcuni siti, a volte decine o centinaia. Il che significa, per cautela, centinaia di password. Alcuni hanno una buona memoria, alcuni usano gestori di password e altri usano un laptop o Post-it. Questo spiega perché molte persone prendono questo argomento alla leggera, scegliendo simboli come “password”, “azerty” o “12345”, che sono sempre comuni.

Fortunatamente per questi ultimi, questo metodo di identificazione deve gradualmente scomparire, o, comunque, non è più l’unica soluzione disponibile.

e per gli utenti iPhone, iPad e altri dispositivi AppleLa transizione potrebbe effettivamente iniziare nei prossimi giorni.

Dalla password alla passkey

La sostituzione della password è la passkey o “chiave di accessoIn francese È stato sviluppato per diversi anni da FIDO Alliance, un consorzio di diverse imprese digitali aperto a tuttiCon l’obiettivo di creare una nuova soluzione che sia più sicura pur essendo pratica e applicabile a tutti i siti e le applicazioni.

Con la passkey non è più necessario ricordare una password. Quando crei un account vengono generate due chiavi di crittografia, una pubblica, archiviata nel cloud e una completamente riservata, collegata al tuo smartphone o tablet e accessibile tramite dati biometrici: retina, voce, impronta digitale e viso. Molto semplicemente, è come una serratura e una chiave che possono essere attaccate al tuo corpo.

Concretamente: vuoi connetterti a Facebook. Il sito ti chiederà la tua passkey. Quindi, ad esempio, eseguirai la scansione del tuo indice per consentire l’invio di queste informazioni, la tua chiave.

READ  Come controllare facilmente un computer con uno smartphone Android [Windows 10/11]

Solo che non sarà Facebook stesso a verificare se è corretto. Chiederà al server/applicazione/cloud che memorizza il “blocco” se sei tu. Tutto questo è chiaro in pochi secondi, anche meno.

Quindi il vantaggio è duplice. Non devi ricordare una sola password: il tuo dito o il tuo viso “conterranno” tutte le tue passkey. E tutti sono al sicuro: la tua passkey non apparirà più da nessuna parte, Ad esempio, su qualsiasi server può essere hackerato. I siti e le app su cui hai un account non conosceranno più i tuoi codici, saprai solo se sei tu o meno in ogni connessione.

Unica pecca: avrai sempre bisogno del tuo smartphone per connetterti, anche su un computer. Ma questo è già il caso per molti di noi…

Già passkey in Apple

Questa nuova soluzione è sempre più vicina a noi. Microsoft ha annunciato che presto si offrirà di utilizzare le passkey come ha fatto Google, che mira a “fine 2022”, e altri servizi di gestione delle password al di fuori dei giganti del web.

Ma gli utenti di iPhone e iMac potranno presto sfruttare questa tecnologia. L’aggiornamento per telefoni iOS16, disponibile dal 16 settembre, e l’altro per PC, macOS Ventura, sarà disponibile per il download a ottobre.

Entrambi consentiranno agli utenti di creare passkey per i loro account nuovi o esistenti. Pertanto, la funzione Portachiavi, che attualmente memorizza le tue password, manterrà la seconda chiave di crittografia su iCloud.

Naturalmente, questo è solo un primo passo. È ancora necessario che i siti e le applicazioni offrano anche ai propri membri l’utilizzo di questa tecnologia, che è più pratica e sicura, ma comunque molto moderna…

READ  Nella nostra galassia è stata scoperta una gigantesca nuvola di alcol