Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nella valle più grande del sistema solare

Sarai anche interessato


[EN VIDÉO] Marte: sorvolando il cratere Korolev!
Sorvola il cratere ghiacciato di Korolev, situato vicino alla calotta polare di Marte, come se fossi lì!

Il nostro vicino, il Pianeta Rosso, non si chiama a caso Marte, è ovviamente suo il colore rosso ben visibileocchio Nudo da terra, che gli valse il nome del dio della guerra a Roma (ereditato da Babilonia e dalla Grecia). Così, quando due millenni dopo Cesare, dal 1962 al 1971, le indagini di Mariner hanno scoperto per la prima volta dettagli mai visti prima di Marte, rivelando un mondo desolato e arido e un gigantesco crepaccio di 4.000 chilometri, come non pensare a un volto di guerriero ferito. Chiamato in onore del marinaio 9 che lo scoprì, Valles Marineris è a dir poco il burrone più lungo, più largo e più profondo del mondo. sistema solare.

su di me La formazione sarà associata alla placca tettonica che fece a pezzi questo sito miliardi di anni fa, lasciando una splendida rientranza che termina a ovest con una rete di valli, il Night Labyrinth. Ecco, in queste foto scattate dalla venerabile Sonda Spaziale Europea Marte espresso – conosce il pianeta rosso “come il palmo della sua mano” dato che lo sorvola da quasi 20 anni – non siamo lontani da esso, precisamente ad est, di fronte a I solchi del Chasma Tethoniano e del Chasima Destro.

Nelle profondità della Valles Marineris

Sulle pareti di queste due feritoie si nota un’opera sfogo Che esiste da miliardi di anni Responsabile del progetto Da questo ambiente, erodendolo pazientemente, a differenza Grand Canyon Sul terreno (molto più piccolo) è stato scolpito dal fiume Colorado. I detriti si accumulano sul fondo, a migliaia di metri di distanza. Inoltre, niente è nemmeno liscio o satinato. Numerose sono le iscrizioni, di diversa origine, come montagne di oltre 3.000 metri di altezza, che vengono spalate e arate dal vento. Infine, rapportoESATra queste due montagne ci sono dossi ricchi « metallo Acqua contenente solfiti »che conserva la memoria dell’antichissimo fluido prezioso in queste profonde valli in luoghi lunghi 7 km.

READ  Etude: L'inquinamento farmaceutico, una minaccia per la santità e l'ambiente

Marte è il paradiso geologi Da chi ha letto queste immagini Marte espresso così come da Veicolo da ricognizione Marte Il meraviglioso passato di questo pianeta vicino al nostro.

Nelle immagini: visita l’Hebes Chasma Canyon

Articolo da Saverio Demersmann Inserito il 17 ottobre 2013

Grazie alle immagini catturate dalla sonda spaziale europea Mars Express (Esa), esplora con un livello di dettaglio senza precedenti i rilievi di Hibis Chasma, una vasta valle marziana erosa da miliardi di anni di erosione.

Il pianeta rosso Presenta una varietà di paesaggi con cui abbiamo sempre più familiarità. Inoltre, non è raro che incontriamo alcuni che cantano ciò che sappiamo sulla terra: qui vulcani, certi giganti, ci sono valli di disastri o fiumi prosciugati. Senza dimenticare le scanalature di dimensioni spropositate come JM Marineris, il più famoso sistema solare che si estende per quasi 4000 km. Una cicatrice impressionante sulla faccia di Marte, perfettamente visibile dallo spazio.

La zona ne ha diversi chirurgo, probabilmente formatosi durante il primo miliardo di anni della storia del pianeta. Per i geologi esterni, la loro origine può essere trovata nell’eruzione di vulcani giganti di un gruppo Monte Tharsis Dominato da colossale Monte OlimpoÈ alta 23 km e larga quanto la Francia. allungato, Guscio Quindi Marte si rifrangerà, lasciando uno spazio rientrato in più punti. Miliardi di anni dopo questo ciclo geologico, stiamo scoprendo queste ferite variabili spostate dall’erosione, grazie alle telecamere orbitali in situ.

La strana valle di Hebes Chasma su Marte

Circa 300 km a nord di Valles Marineris Hibs Chasma (Immagini sopra e sotto), un altro infortunio alla zona. La valle si estende da est a ovest per circa 315 km, e da nord a sud per 125 km ad una profondità di circa 8 km! Dai un’occhiata più da vicino a un mosaico di otto fotografie altamente dettagliate, scattate tra il 2004 e il 2009 da Fotocamera HRSC (Fotocamera stereo HD) dalla sonda Mars Express, gli scienziati notano diversi punti interessanti.

READ  Kinshasa: professionisti della salute dotati dei primi segni di cancro infantile

Ciò che attira di più la loro attenzione è l’altopiano alto, o mesa, rimane al centro della depressione la cui sommità si trova alla stessa altezza dell’ambiente circostante. Dati ottenuti da MRO (Veicolo da ricognizione Marte) della NASA e della European Space Probe che le sue pareti, a parte materiali di origine vulcanica rinvenuti sepolti in tutta la regione, sono caratterizzate da strati di sedimenti. lacustreE coperto di tappeti, la polvere si diffonde e si muove con essa Alisei o diverso smottamenti.

Una delle cose che intriga questa scena danneggiata è la porzione a forma di ferro di cavallo, che si può vedere ad un’estremità. Sul registrato Da un muro che crolla possiamo distinguere un lungo flusso di materia oscura che termina, sotto, in una strana pozza di inchiostro nero. Non è escluso che la causa sia stata l’improvviso scioglimento dei ghiacci o il versamento di falde acquifere.

Impossibile non notare le molteplici scanalature scavate sui pendii mesa, Certificati della relativa fragilità delle rocce da costruzione. Il loro studio ha rivelato la presenza di minerali idratati, che si formano solo sotto la costante presenza diacqua liquida. Il lago di questa profonda depressione occupò probabilmente per diverse migliaia di anni prima di scomparire. soggetto a corrosione slotAcqua e smottamenti, Hibis Chasma Valley continua a crescere.

Interessato a quello che hai appena letto?