Campania Cronaca EVIDENZA Napoli

Napoli, vendeva armi elettriche: denunciato negoziante

Sequestrate a Napoli 16 armi elettriche in grado di rilasciare una scossa fino a un milione di volt. L’acquisto poteva essere effettuato anche dai minori

A Napoli nei pressi della stazione centrale la Polizia Municipale ha sequestrato 16 storditori elettrici in vendita preso un esercizio commerciale.

I dispositivi, che all’apparenza sembrano normalissime torce di emergenza, sono in realtà pericolosi in quanto sono in grado di rilasciare una scossa elettrica di circa 1.000.000 volt in grado di provocare dapprima stordimento e persino spasmi muscolari e collassi a chi ne viene in contatto. La normativa vigente li classifica come armi proprie non vendibili liberamente.

Gli agenti hanno riscontrato che i dispositivi erano posti in vendita senza cautela alcuna, e quindi liberamente acquistabili anche da minori e da malintenzionati, in un negozio gestito da un cittadino cinese che è stato pertanto denunciato per infrazione alla normativa sulla legittima detenzione delle armi.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi