Ottobre 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Muore a 80 anni il tenore italiano Giuseppe Giacomini

È morto mercoledì 28 luglio all’età di 80 anni Giuseppe Giacomini, il più grande tenore dalla voce ricca e potente dell’età d’oro della seconda metà del XX secolo.

Nonostante non sia stato l’artista corale più popolare della seconda metà del XX secolo, grazie in particolare al trio di Pavarotti, Domingo e Carreras, il tenore italiano Giuseppe Giacomini ha segnato il mondo corale con la sua voce ricca e potente. La migliore vita internazionale. Si è spento mercoledì 28 luglio 2021 all’età di 80 anni.

Dopo aver debuttato a Vercelli in Madama Butterfly nel 1966, il tenore italiano si è rapidamente affermato sui più alti palcoscenici italiani a Roma, Milano e Torino prima di intraprendere una brillante carriera internazionale. Ospite dei più grandi teatri d’opera da Berlino a Monaco passando per Lisbona, Barcellona o Vienna, dove riceverà un titolo prestigioso. Commersanger, ha debuttato nel ruolo di Alvaro al Metropolitan Opera di New York e sui palchi dell’Opéra de Paris nel 1976. Il potere del destino di Mozart. È anche ospite frequente della Royal Opera di Londra.

Nel corso di questa carriera internazionale, Giacomini si è distinto nel repertorio del teatro musicale italiano. Lo sentiamo soprattutto in “Macbeth”, “Don Carlo”, “Il Trovatore”, “Pagliacci”, “Tosca” o “Turantot” e “Norma”.

Come sottolinea il sito Operawire, la carriera di Giacomini è stata segnata da grandi eventi: ha cantato Gorbaciov a Mosca, ha suonato in una storica “Aida” al Cairo e ha cantato “TurandotAll’inizio delle Olimpiadi di Seul 1988.

Un anno dopo, nel 1989, durante un recital a Mosca, Giacomini canta la celebre aria. Turandot, niente dormitorioe ha ricevuto una standing ovation per più di cinque minuti prima di cantare l’aria.

READ  [Nos Anciennes Abandonnées] Sotto il sole italiano